Elezioni 2018, Napoli si risveglia a 5 Stelle: rottura totale con i partiti tradizionali

Il movimento del napoletano Luigi Di Maio sfonda il muro del 50% in città. Triplicati i risultati di Forza Italia e del Partito Democratico. La Lega di Salvini sotto il 3% nel capoluogo campano

Di Maio

La città di Napoli conferma il trend degli ultimi anni di rottura totale con i partiti tradizionali, che ha portato al doppio trionfo di Luigi de Magistris alle Comunali 2011 e 2016.

I dati registrati nel capoluogo campano mostrano un vero e proprio plebiscito in favore del Movimento 5 Stelle, che in città sfonda il muro del 50%, triplicando i risultati ottenuti da Forza Italia e dal Partito Democratico.

Al Senato il movimento del leader Luigi Di Maio sfiora il 51%, con Fi al 17% e il Pd quasi al 15%.

sen-2

Dati che si confermano anche alla Camera, dove i pentastellati raccolgono oltre il 52%, con le percentuali di Forza Italia e Pd che scendono ulteriormente.

cam-6

Non riesce, invece, l'impresa a Matteo Salvini di conquistare consensi significativi a Napoli: la sua Lega, infatti, è sotto il 3% sia al Senato che alla Camera. Buono il dato del neonato movimento di sinistra Potere al Popolo, che raggiunge il 2,87% alla Camera e il 2,59% al Senato. Leu oltre il 3% in città.

I DATI PER MUNICIPALITA'

Per quanto riguarda i numeri divisi per municipalità, cambia il dato, se confrontato alla media cittadina, quello nella più popolosa, la V, che comprende i quartieri Vomero e Arenella. Nella zona collinare, infatti, i 5 Stelle si fermano (si fa per dire) sotto il 40%, con il Pd secondo partito al 23%. Interessante il dato di Potere al Popolo (4,37%) e di + Europa (3,74%).

Alla I Municipalità, invece, 5 Stelle sotto il 30%, con Pd al 24%, Forza Italia al 21% e + Europa che sfiora il 5%.

Le roccaforti pentastellate sono, invece, la VI Municipalità (62,93%), la VII (60,92%), l'VIII (60,61%), la IX (59,9%), la IV (56,24%), la III (54,66%), la X (54,44%) e la II (48,51%).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nella famiglia di Made in Sud: "Era da sempre nostra prima sostenitrice"

  • Muore sulla tomba del figlio: tragedia nel cimitero

  • Scossa di terremoto nella notte: l'evento di magnitudo 2.8 nella zona flegrea

  • Nutella Biscuits introvabili? A Napoli arrivano i "Nicolini"

  • "Concorsone": gli elenchi degli ammessi nella categoria C

  • Terremoto, l'Osservatorio Vesuviano: "Il più forte dalla ripartenza del bradisismo nel 2006"

Torna su
NapoliToday è in caricamento