Peppino Di Capri: "Salvini dovrebbe scusarsi di più, il napoletano non dimentica"

Il cantante: "Avevo letto che gli piaceva la mia musica, così ho preso due mie dischi e glieli ho partiti. Ma con candore, senza pensare ad altro"

Peppino Di Capri è andato ad ascoltare Matteo Salvini a Napoli, ma non lo ha perdonato del tutto. Ospite di Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, a Geppi Cucciari e Giorgio Lauro il cantante ha spiegato: "Sono un uomo libero, vado dove mi pare e mi piace. Sono andato da Salvini perché avevo letto che gli piaceva la mia musica, così ho preso due mie dischi, l'ultimo e un live, e glieli ho partiti. Ma con candore, senza pensare ad altro. Volevo sapere come avrebbe trattato la questione Napoli”.

Ecco com'è andata? “Si è scusato, ma molto poco per me, molto poco. Ci sono modi e modi per dire le cose, dovrebbe scusarsi ancora di più. Il napoletano non dimentica... Gli dedicherei la mia canzone 'Non è peccato' perché, anche se si scusasse un po' di più non farebbe nessun peccato".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Beh, con questa dichiarazione caro Peppino hai fatto un passo avanti. Proprio così, il napoletano non dimentica e al momento opportuno tira gli artigli. giulio

Notizie di oggi

  • Notizie SSC Napoli

    Spal-Napoli 2-3: gli azzurri vincono soffrendo. Decide Ghoulam

  • Scampia

    Blitz a Scampia, in manette "Barbetella": aveva con sé pistola di precisione e munizioni

  • Cronaca

    Test Medicina: indagati impiegata Federico II e marito

  • Cronaca

    #iostoconsalvatore, l'iniziativa per aiutare il parrucchiere che ha denunciato la camorra

I più letti della settimana

  • Le Iene inseguono De Luca per un'intervista: il governatore chiama i carabinieri

  • Politica in lutto, è morto Giovanni Grande

  • Fino a 1500 euro per sanare abusi edilizi, arresti domiciliari per un dipendente comunale stabiese

  • Miracolo San Gennaro, il bacio alla teca di Luigi Di Maio

  • La provocazione di Saviano: "Mi candido alle primarie del M5S"

  • Separazione delle carriere e accoglienza: raccolta firme in carcere di penalisti e radicali

Torna su