Migranti Sea Watch, polemiche sulla trasferta a Malta del vicesindaco: "Chi ha pagato?"

Il vice di Luigi de Magistris, Enrico Panini, ha risposto alla richiesta di informazioni formulata da Fratelli d'Italia

Lo sbarco dalla Sea Watch, Ansa

Neppure un euro di risorse pubbliche, ma spese sostenute di tasca mia ed attraverso una sottoscrizione all’interno del movimento demA”. È così, su Facebook, che il vicesindaco di Napoli Enrico Panini ha replicato alla richiesta di informazioni di Fratelli d'Italia a proposito della copertura economica della sua missione a Malta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'annuncio di Panini: "I migranti scendono dalla Sea Watch"

"Per noi l’etica non è uno stato d’animo, è pratica concreta e costante – ha proseguito il vice di Luigi de Magistris – È rispetto del legame, che deve essere indissolubile, fra propositi e pratiche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento