Lettera con proiettile a Mastella: “Resta nella tua terra”

Le minacce giunte nella sua casa di Ceppaloni. Una frase preoccupante: "Prima di Pasqua il capretto dobbiamo uccidere". Allertata la Digos. Mastella era stato insultato da un gruppo di disoccupati a Spaccanapoli

Una lettera di minacce, contenente un proiettile, è stata recapitata al leader dei Popolari per il Sud Clemente Mastella.

"Pochi giorni fa - si legge nel testo della lettera scritta in dialetto napoletano - a Napoli ti è andata bene. Ma la prossima volta non sbaglieremo. Anche perché non useremo le mani. Vedi questo 'pisellino' (il riferimento è al proiettile, ndr). Lo usavano le BR e non sbagliavano mai". E ancora, sempre rivolgendosi a Mastella: "No a sindaco di Napoli. Resta nella tua terra. Pasqua non è così lontana. Currimm', è Pasqua cù capretto".

La lettera è stata presa da Sandra Lonardo, moglie di Mastella, che ha immediatamente allertato la Digos.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo pochi giorni fa, Mastella era stato insultato e minacciato da un gruppo di disoccupati nella zona di Spaccanapoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento