Emendamento Milleproroghe, Saiello (M5S): "Una buona notizia per i lavoratori campani"

Le parole del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle

"Una buona notizia per moltissimi lavoratori della Campania. Grazie all'emendamento del Governo al decreto Milleproroghe sarà varato un pacchetto di misure di sostegno al reddito", così il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello a proposito del Milleproroge in discussione alla Camera.

"Prevista la cassa integrazione straordinaria per 12 mesi per i lavoratori di imprese delle aree di crisi industriale, oltre alla mobilità in deroga per le imprese delle altre aree della nostra regione. Un risultato importante frutto di un impegno di una filiera istituzionale tra il nostro Gruppo regionale e i nostri portavoce in parlamento", prosegue.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non stiamo parlando di misure assistenziali - precisa Saiello - né di una semplice boccata di ossigeno per questi lavoratori. Il provvedimento comporta, per i beneficiari della Cig, il coinvolgimento in progetti regionali di formazione finalizzati al reinserimento nel mercato del lavoro. Il nostro compito non si ferma qui. Abbiamo ora il dovere di stimolare gli uffici regionali a dar vita all'iter procedurale previsto per l'ennesima misura di politica attiva del lavoro messa in campo grazie all'impegno congiunto con il nostro Governo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

Torna su
NapoliToday è in caricamento