Carfagna contro De Magistris: "Napoli città di pace, non è credibile"

"Si tratta di un'introduzione strumentale per coprire le inefficienze di questa amministrazione"

"Se questa delibera servisse a dare davvero a Napoli un ruolo da protagonista per la risoluzione di conflitti nell'area del Mediterraneo e per favorire la pace, noi saremmo in prima fila ma non è così". Queste le parole di Mara Carfagna, deputata e consigliera di Forza Italia, parlando della delibera con cui si propone l'introduzione nello Statuto della città della dicitura "Napoli Città di Pace".

"Si tratta - ha aggiunto la deputata - di un'introduzione strumentale per coprire le inefficienze di questa amministrazione e con cui sollecitare la pancia di quella militanza politica che è minoritaria ma che è determinante per il destino di questa amministrazione. Il sindaco utilizza la pace come drappo da sventolare ed è un'operazione a cui noi non ci prestiamo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Penso che proporrebbe Salerno. Questa è stata eletta consigliera a Napoli con tanti voti. Spero se lo ricordino.

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Tragico incidente stradale al corso Vittorio Emanuele: muore una 73enne

  • Scampia

    Tragedia nelle Vele di Scampia, 20enne precipita dal balcone e muore

  • Cronaca

    Turista viene rapinata, intervengono i tassisti per difenderla

  • Cronaca

    Tragedia in spiaggia, cadavere trovato in acqua: identificata la vittima

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni (giorno per giorno) dal 21 al 25 maggio 2018

  • Caterina Balivo show su Rai1: tutti i pomeriggi in tv

  • Suicidio al Centro Direzionale, il dramma: la vittima ha 15 anni

  • DA MILANO - Terminato l'incontro De Laurentiis-Ancelotti: il tecnico chiede 6,5 milioni

  • Suicidio al Centro Direzionale: una giovane si lancia dal 15esimo piano

  • La 15enne suicida studiava all'Istituto Caruso. L'insegnante: "Ragazzi, parlate"

Torna su
NapoliToday è in caricamento