Mara Carfagna lancia la sua candidatura alle Europee

La big di Forza Italia mette “a disposizione del partito” il suo nome per la circoscrizione Sud

Prima è arrivato l'endorsement di importanti parlamentari di Forza Italia e poi il suo “mettersi a disposizione” del partito che sa tanto di accettazione della candidatura. Mara Carfagna si prepara a essere il nome forte di Forza Italia nella circoscrizione Sud alle prossime elezioni europee. La vicepresidente della Camera potrebbe essere la candidata che il partito di Silvio Berlusconi sta cercando per fare da traino e cercare di recuperare voti al Sud e non cederlo alla Lega di Matteo Salvini o ai Cinque Stelle. Un rituale susseguirsi di agenzie ha spianato la strada all'annuncio della candidatura della big del partito a cui manca solo l'ufficialità da parte di Silvio Berlusconi.

La nota della Carfagna 

"I colleghi Russo e Occhiuto si rivolgono alla dirigenza nazionale e a me, chiedendomi di 'metterci la faccia'. Rispondo che se il partito lo ritiene utile sono a disposizione, come in passato e come sempre. Il futuro del Paese è strettamente connesso al futuro di Forza Italia: esperimenti azzardati, con geometrie politiche che ci escludono, stanno affondando l'Italia. Per questo Berlusconi, con un atto di orgoglio e generosità, si è candidato alle Europee. Fi deve rispondere con altrettanta generosità e coraggio". Queste le parole della Carfagna che hanno seguito l'agenzia di “lancio” dei colleghi di partito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'endorsement di Forza Italia 

"La campagna elettorale di Forza Italia si giocherà soprattutto al Sud, dove i margini di miglioramento per il nostro movimento sono alti e l'elettorato attento e disponibile: servono liste che valorizzino il partito e l'impegno personale del presidente Berlusconi. L'obbligo della doppia preferenza uomo-donna richiede la presenza di candidate forti, capaci di orientare il consenso, e non solo di testimonial locali della nostra battaglia, per quanto brave e qualificate. La classe dirigente nazionale, che in questi giorni sta esprimendosi per un atto d'orgoglio e di rivincita di Forza Italia, non può stare a guardare deve metterci la faccia, a cominciare da Mara Carfagna, che in passato ha dimostrato grande radicamento elettorale al Sud e adesso potrebbe fare altrettanto nell'interesse di tutti". Questa la nota dei deputati di Forza Italia Roberto Occhiuto, vicepresidente del gruppo alla Camera, e Paolo Russo, responsabile dipartimento Sud di Forza Italia. Per la Carfagna potrebbe essere anche l'occasione giusta per “scalare” il partito dimostrando di ottenere più preferenze di Antonio Tajani, altro papabile alla successione di Berlusconi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Il Cristo Velato, il capolavoro del Principe di Sansevero famoso in tutto il mondo

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

Torna su
NapoliToday è in caricamento