Luci di Natale a Napoli, la Giunta approva le linee per la ricerca di sponsor

Approvate le linee di indirizzo per la ricerca di sponsor tecnici per la progettazione e realizzazione delle installazioni luminose presso le vie e gli assi commerciali cittadini durante le festività natalizie

Luci natalizie

La Giunta Comunale di Napoli, a firma dell’assessore alla pubblica illuminazione Ciro Borriello, ha approvato le linee di indirizzo per la ricerca di sponsor tecnici per la progettazione e realizzazione delle installazioni luminose presso le vie e gli assi commerciali cittadini durante le festività natalizie 2017/2018.

“In questo momento difficile e delicato, l’Amministrazione comunale è comunque riuscita a trovare risorse grazie ad una attenta ricognizione della tassa di soggiorno - spiegano gli assessori Borriello e Panini - . E’ giusto che il Comune faccia la sua parte, contribuendo, come sempre, alla realizzazione delle luminarie, ma questo sforzo potrà giovare alla città solo se i privati, le associazioni di categoria le attività produttive faranno la loro parte”.

In continuità con le politiche poste in essere negli anni passati, anche per le festività 2017-2018 è intenzione dell' Amministrazione favorire la realizzazione di decorazioni luminose, promuovendo la realizzazione di addobbi aventi qualità artistica e tecnica, anche in considerazione del positivo riscontro che essi trovano da parte di cittadini e turisti. L’avviso pubblico, che verrà pubblicato nei prossimi giorni, è rivolto a soggetti privati e/o pubblici in qualità di sponsor, anche in forma associata, e di procuratori speciali (collettori di sponsor).

Ogni progetto dovrà ricomprendere una proposta illuminotecnica che riguardi obbligatoriamente almeno due ambiti cittadini, uno per ciascuno dei seguenti raggruppamenti:

A) Vie, piazze e località interne ai centri commerciali naturali e al Centro Storico;

B) Vie, piazze e località periferiche ed esterne ai centri commerciali naturali e al Centro Storico;

La realizzazione delle luminarie nell’ambito dei centri commerciali naturali e del Centro Storico (Gruppo A) è subordinata alla realizzazione delle luminarie anche nell’ambito decentrato (Gruppo B) nella misura che varia dal 10% al 20% dell’investimento previsto per l’installazione principale, ricadente nell’ambito del gruppo A). Nel caso pervengano più richieste di sponsorizzazione per i medesimi ambiti, in tutto o in parte, l’Amministrazione si riserva la possibilità di proporre località alternative.

Gli sponsor, in cambio della promozione del marchio, dovranno:

- presentare e realizzare a loro cura e spese un progetto di luce creativa che illumini con spirito natalizio le vie e gli assi commerciali cittadini identificati dal Comune;

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

- progettare, realizzare, installare, mantenere e rimuovere l’installazione luminosa, gli eventuali totem identificativi dell’evento per l’esposizione del marchio e gli eventuali manufatti destinati all’attività di promozione posizionati su suolo pubblico.

Il Comune di Napoli garantirà:

· previa verifica della congruità da parte del dirigente competente, un ritorno di immagine agli sponsor mediante la possibilità di veicolare il proprio marchio/logo/ragione sociale, secondo modalità e in spazi concordati con l'Amministrazione, all’insegna dell’eleganza e della sobrietà, in modo tale da non disturbare la caratteristica essenziale di “arredo natalizio” nonché le caratteristiche architettoniche degli spazi e luoghi utilizzati;

· la visibilità del marchio/logo/ragione nelle eventuali conferenze stampa informative anche relative al palinsesto degli eventi natalizi promossi dall’Amministrazione e sulle pagine web del Comune;

· l’esposizione del nome/marchio/logo degli sponsor mediante l’utilizzo di totem temporanei identificativi dell’evento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

Torna su
NapoliToday è in caricamento