Riqualificazione, da Bagnoli lettera aperta al ministro Provenzano: "Il territorio deve partecipare"

La missiva è a firma del presidente della X Municipalità Diego Civitillo e del gruppo "Jamme Assieme". "Preoccupazione sulle modalità di convocazione dell'ultima Cabina di Regia"

Rimostranze, da Bagnoli, a proposito dell'ultima cabina di regia voluta dal ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano.
Con un lettera aperta il presidente della Municipalità, Diego Civitillo, ha chiesto un maggiore ascolto del territorio.

Civitillo spiega che dopo la cabina di regia del 19 dicembre scorso ha "avuto modo di incontrare, come da prassi consolidata, alcune delle realtà territoriali" al fine di informarle su quanto discusso. "In maniera pressoché unanime - comunica Civitillo a Provenzano - mi è stata manifestata una certa preoccupazione sulle modalità di convocazione della Cabina di Regia, oggetto di scarso o nullo preavviso nè possibilità di interlocuzione preventiva".

Cabina di regia: "Si attende ancora l'inizio delle bonifiche"

Jamme Assieme: "Centralità della partecipazione"

La stessa preoccupazione che le associazioni del gruppo "Jamme Assieme" hanno reso pubbliche in un comunicato allegato dal presidente della X Municipalità alla lettera per Provenzano. "Tempi e modi tanto ristretti da non consentire il coinvolgimento del territorio, escludendo, di fatto, la democrazia partecipata concretizzatasi nell'ultimo anno - sottolinea il gruppo a proposito della cabina di regia - Auspichiamo che tale procedura sia giustificata solo dall'esigenza di prendere visione della situazione attuale e che, nel futuro, si terrà conto che, solo con la centralità della partecipazione del territorio, il processo di riqualificazione nell'ultimo anno ha prodotto i primi importanti risultati, permettendo di uscire dall'immobilismo degli anni precedenti".

"Con Lezzi costante interazione"

"Come sicuramente saprà - aggiunge ancora Diego Civitillo - la genesi commissariale è stata particolarmente complessa, a causa della controversa, se non fallimentare, storia dei commissariamenti campani. Con non poche difficoltá si è riusciti, durante il precedente governo, ad intraprendere con il Ministro che l'ha preceduta, l'Onorevole Barbara Lezzi, un percorso costante di interazione tra Governo, struttura commissariale, soggetto attuatore e territorio". "Percorso nato con momenti assembleari e di ascolto presso la sede della Municipalità 10 del Comune di Napoli e continuato nella forma di "pre-cabina" presso il Ministero del Sud - prosegue la missiva - con la volontà di istituire un osservatorio permanente sulle attività di bonifica da realizzarsi nei prossimi anni".

"Al fine di continuare questo percorso complesso che ritengo possa rappresentare una strada politica per far sintesi di una storia territoriale con non poche contraddizioni, le scrivo questo accorato appello - va avanti Diego Civitillo - Questo territorio e la comunità che lo anima hanno storicamente mostrato la volontà di interagire attivamente con i cambiamenti storici che lo hanno riguardato e lo riguardano tutt'oggi. Una partecipazione che va curata ed alimentata attentamente al fine di rendere quanto piu informate e condivise tutte le attivita che verranno condotte nel futuro prossimo". "Sono convinto - conclude il presidente della X Municipalità - che saprà mettere in atto le migliori forme di interazione con la comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

  • Covid-19: lutto a Chiaia per la morte di Luciano Chiosi

  • Coronavirus, morta una 48enne ricoverata al Loreto Mare

  • "E' morto un nonno amorevole e molto conosciuto": nuovo lutto a San Giorgio per Covid-19

  • Rione Sanità, muore per Covid-19 a soli 42 anni: tamponi ai familiari

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 2 aprile a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento