Caso lenzuola al Cardarelli: "De Luca nervoso, ma siamo pronti ad inviarle"

Il presidente della Campania ha "rifiutato" l'aiuto del ministero dell'Interno, che si dice comunque pronto a dare il suo contributo

De Luca e Salvini (da foto Ansa)

“È sorprendente la reazione del presidente De Luca". Così Matteo Salvini a proposito del rifiuto, da parte del governatore della Campania, delle lenzuola che il Viminale stava oggi inviando per fronteggiare la situazione al Cardarelli.
"Abbiamo prontamente offerto un aiuto al Cardarelli - ha proseguito il vicepremier - a dimostrazione dell’attenzione e della concretezza del Viminale. Le lenzuola sono pronte: se la Regione cambiasse idea, siamo qui. De Luca insulta ma non mi offendo: non risolve i problemi, sta per essere sfrattato e capisco il nervosismo”.

La nota con cui il ministero annunciava l'invio delle lenzuola

"Non sappiamo chi è la 'fonte del Viminale' che ha prodotto la nota diffusa dalle agenzie di stampa. Trattasi di un perfetto idiota. L'ospedale Cardarelli non ha rallentato assolutamente nulla", erano state le parole di De Luca. "Non c'è stata e non c'è alcuna emergenza. Quanto alle lenzuola, Salvini può sempre regalarle ai balconi d'Italia perché la richiesta è ormai da record". "Se avanzano al ministero lenzuola e biancheria, le mandino a chi ne ha bisogno, ai centri di accoglienza, ai servizi sociali, alla Caritas - aveva concluso il governatore - Qualche completo coordinato può essere mandato anche a casa del ministro per rinnovare il suo corredo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc allo stadio di Marano: 22enne trovata morta, 23enne in fin di vita

  • Ruba lo zaino ad un ragazzo mentre mangia un panino: arrestato

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Benitez: "Mai visto niente di simile. Misuriamo la febbre due volte al giorno"

  • L'Amica Geniale 2, le anticipazioni sugli episodi 3 e 4

  • Coronavirus, è epidemia sulla Diamond Princess: tornano a casa i campani a bordo

Torna su
NapoliToday è in caricamento