Corrado Passera a Napoli per Italia Unica: "Vogliamo ridare forza al Paese"

Il leader della nuova formazione politica di centrodestra ha incontrato all'hotel Terminus i referenti meridionali del suo movimento: "A gennaio diventeremo una grande forza che si propone come maggioritaria"

Corrado Passera

Corrado Passera, ex ministro dello Sviluppo Economico del governo Monti, è a Napoli per presentare Italia Unica, il suo movimento politico. “Abbiamo dimostrato che dal Sud questo progetto può prendere forza, qui c'è maggiore energia”, ha spiegato ad una sala gremita dell'hotel Terminus. “Non ci chiamiamo Italia Unica a caso: c'è l'amore e l'originalità di un'Italia unita che solo tutta insieme si può salvare e rilanciare”.

L'incontro era diretto ai referenti meridionali della neonata forza politica. Un'occasione definita dallo stesso Passera “molto importante, per avere la possibilità di fare squadra e per allinearci sulle questioni, confrontandoci e anche criticandoci”. Italia Unica sta riscuotendo consensi: con 108 “Porte” aperte in Italia e 43 solo nel Sud. “Stiamo andando più velocemente del previsto – ha spiegato il leader del movimento – Questo succede perché portiamo risultati e rispettiamo gli impegni, apriamo Porte dove gli altri chiudono”.

Passera disegna quindi il futuro di Italia Unica: “A gennaio diventeremo una grande forza politica che si propone come partito maggioritario. Dal 31 gennaio entreremo nella parte elettorale della politica tramite l'ingresso nei collegi e nelle sezioni. E partiremo dal territorio, perché la gente non ha fiducia nella politica lontana ma ha ancora speranza nei sindaci e negli esponenti del territorio”.

È invece Nico Pannoli, responsabile delle Porte di Italia Unica nel Mezzogiorno, a definire politicamente il partito: “Un percorso politico di centrodestra, che non sia marcatamente vicino alle idee di Forza Italia piuttosto che di Ncd, o di altri contenitori che stanno perdendo giorno per giorno credibilità".

Per Pannoli la credibilità di Passera è dimostrata dal fatto che “in un momento importante della sua vita ha avuto la forza e il coraggio di lasciare un percorso che gli aveva già dato soddisfazioni, e con il cuore ha iniziato a credere fortemente nella possibilità di dare agli italiani un'alternativa. La sua – conclude Pannoli – è una politica che riesce a dare qualcosa, si pone come l'interlocutore principale per chi cerca di costruire altro rispetto al governo di Renzi”.

L'ex manager dopo l'incontro al Terminus ha visitato la sede di 'Optima Italia', multiutility con base a Napoli e leader nel mercato dell'energia e delle telecomunicazioni, dove ha parlato di riforme. Per Corrado Passera “il grande rilancio dell'Italia è legato a tre aree: spinta all'economia, riforme vere, ad esempio su scuola, terzo settore, giustizia e burocrazia, infine semplificazione istituzionale, perché ci sono troppe Camere e troppi Ministeri”. Successivamente ha risposto alle domande dei responsabili del webmagazine di Optima, che gli hanno chiesto di improvvisare una sua presentazione “ai marziani che non lo conoscono”. “Sono umano, vengo dalla Terra e da uno dei pezzi più belli, l'Italia, cui ho dedicato la vita, e credo fareste bene a dedicargliela anche voi. Sono qui per ridare forza a un Paese che la sta perdendo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul Mezzogiorno, il leader di Italia Unica ha poi aggiunto: “Quello che facciamo per il Sud vale anche per l'Italia, perché l'Italia Unica è anche questo. Certo, il Sud ha problemi particolari, specialmente legati ai collegamenti e alle infrastrutture. Questo è il centro del mio programma; credo anche che il Sud debba cavarsela da solo, perché a parità di azioni non possono esserci costi maggiori”. Infine due “sms speciali” per il premier Matteo Renzi e per il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker: “Smettetela di occuparvi di questioni non importanti, pensate alle famiglie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento