Signoriello, sì alle ronde: “Napoli ha bisogno di una sorveglianza”

Abbiamo intervistato il consigliere comunale Ciro Signoriello in merito ai recenti fatti di cronaca, quali stupri, risse, aggressioni e vandalismo. Signoriello indica una soluzione nelle ronde costituite da volontari che avvertano le forze dell'ordine

Abbiamo intervistato il consigliere comunale Ciro Signoriello in merito ai recenti fatti di cronaca, quali stupri, risse o aggressioni. Signoriello indica una soluzione nelle ronde costituite da volontari che avvertano le forze dell'ordine

Negli ultimi giorni ci sono stati diversi episodi di violenza cosa ne pensa?
Questi sono segnali che Napoli ha bisogno di una sorveglianza maggiore delle strade, c'è bisogno di percepire meglio la sicurezza che in questo momento lascia a desiderare. Il decreto del Ministro dà l'opportunità al sindaco di aiutare le forze dell'ordine che bene fanno la loro professione ma che certamente non possono controllare tutto il territorio. Le ronde danno l'opportunità di segnalare alle forze dell'ordine un crimine o qualcosa che si avvicini a un gesto illegale e basta.


In molti però sono contrari all'istituzione delle ronde...
Si sta tentando, almeno a Napoli, di strumentalizzare le ronde come se fossero poliziotti che si espongono ai rischi. Così non è e non deve essere. Bisogna specificare bene che le ronde non sono formate da poliziotti, né da carabinieri o militari, ma saranno dei cittadini comuni che devono avere determinate caratteristiche.
Io credo che il diniego del sindaco a questo esecutivo sia più per opporsi al decreto stesso che alla reale attuazione delle ronde stesse.

Da quel che ha avuto modo di constatare, nella popolazione si avverti insicurezza e paura?
A Napoli avvertiamo questa necessità e riteniamo che sia giusto decretare l'istituzione di ronde.
Ho fatto un'indagine usando la mia email personale e circa il 60% di quelli che mi hanno contatto  (hanno superato le 1000 email) erano favorevoli alle ronde.


Come dovrebbero essere le ronde dal suo punto di vista?
Costituite da cittadini per bene, onesti e senza precedenti penali e che abbiano chiaro che non sono poliziotti, che non hanno formazione, né fatto esercitazioni e il cui compito sia esclusivamente quello di segnalare alle forze dell'ordine gli episodi di criminalità. Con un artista napoletano abbiamo creato un logo che nei presenteremo nei prossimi giorni: “Napoli Legale” che dovrebbe essere posto sulle divise delle ronde.
Si parla molto di videosorveglianza, io credo che sia meglio un occhio umano che può intervenire in tempo reale. Visto che la funzione che le ronde dovrebbero avere, secondo me, è proprio quella di sorvegliare e informare le forze dell'ordine.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco perché il tuo bucato non profuma

  • Tragedia nel centro commerciale, bambino di 5 anni resta mutilato

  • Napoletana denunciata a Varese: documenti falsi per un finanziamento

  • Incidente sull'Asse Perimetrale, muore un giovane in scooter

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Un Posto al Sole non andrà in onda venerdì 13: le ragioni

Torna su
NapoliToday è in caricamento