Bagnoli, c'è la firma: 420 milioni per la bonifica

Lezzi e Costa confermano, Floro Flores sottolinea: "Adesso possiamo iniziare a lavorare"

Arrivano i soldi per la riqualificazione di Bagnoli. A confermarlo è il commissario straordinario per la riconversione ambientale Francesco Floro Flores, che sottolinea come è ora possibile "cominciare da subito a intervenire". Floro Flores fa riferimento "all’area dell’ex Eternit, che è molto grande, per la quale c’è già il progetto di bonifica e si può intervenire subito". "Presto – aggiunge – si potrebbe intervenire anche nella zona della Cementir, visto che abbiamo avviato un buon dialogo con la proprietà".

Lezzi: "Il 4 aprile sbloccheremo i fondi"

Il 60 percento dei suoli è ancora sotto sequestro della magistratura, ma "con il Tribunale – spiega il commissario – il rapporto è molto corretto e siamo sicuri che saremo ascoltati con attenzione nel momento in cui chiederemo il dissequestro". Intanto il prossimo 11 aprile il Consiglio di Stato si esprimerà su di un ricorso contro la gara per la progettazione della bonifica, dopo il quale è prevista un'accelerazione delle procedure.

Sergio Costa: "Abbiamo firmato, arrivano 420 milioni"

"Ieri ,dopo il Consiglio dei Ministri, abbiamo iniziato il Cipe per trovare i soldi per le bonifiche di Bagnoli – gli ha fatto eco il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, intervenendo alla Federico II – Con il ministro per il Sud, Barbara Lezzi, ho firmato l'atto formale che consegna a determinate tutele e garanzia 420 milioni per la bonifica di Bagnoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ieri sera alle 23 abbiamo firmato e i soldi sono a disposizione del commissario, l'ingegner Floro Flores – ha aggiunto il Ministro – ora bisogna ottenere le bonifiche. Da ufficiale del corpo forestale, ho sequestrato quelle aree sei volte, perché le bonifiche erano state una farsa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

  • Crollo a Pianura, operai sepolti sotto le macerie: due morti

Torna su
NapoliToday è in caricamento