Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Europee, Fucito (La Sinistra): "Immigrazione, l'Ue non può ignorare guerre e sofferenze"

 

Sandro Fucito è ospite dello Speciale europee di Napolitoday. Presidente del Consiglio comunale di Napoli, Fucito è candidato nella lista La Sinistra nella circoscrizione Sud. "Abbiamo creato un lista che unisce la sinistra - spiega - Io metto a disposizione tutto il lavoro svolto per il territorio di Napoli e come coordinatore dei Consigli comunali italiani in seno all'Anci". 

Fucito traccia la sua ricetta per un'Europa più giusta: "Ci battiamo contro l'Ue delle diseguaglianze e del fiscal compact: politiche che hanno affamato i popoli. Noi proponiamo il salario europeo e la riduzione delle ore di lavoro in tutti i Paesi dell'Unione". 

Uno dei temi più delicati della campagna elettorale è sicuramente l'immigrazione: "Non è serio dire 'aiutiamoli a casa loro' perché le multinazionali del petrolio, dell'energia, del gas non fanno altro che sfruttare i popoli africani e i loro territori. L'Europa deve battersi per la pace nei paesi extracomunitari e garantire un'immigrazione controllata, che può diventare addirittura un elemento di crescita. Dall'altro lato, bisogna portare ricchezza in questi Paesi, perché c'è una sproporzione eccessiva tra le nostre possibilità e le loro". 

I cittadini del Sud vedono l'Europa come un'istituzione lontana: "Perché premia la virtuosità - afferma Fucito - e per condizioni di eccessiva povertà, i cittadini del Meridione non possono essere virtuosi. E' necessario che l'Europa redistribuisca le ricchezze e bisogna creare un'agenzia per la gestione dei fondi che arrivano da Bruxelles".  

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento