De Magistris sull'Europa: "I governi devono fare di più per un vero cambiamento dal basso"

 

Le dichiarazioni del sindaco Luigi de Magistris rese a margine del convegno dei Cavalieri del Lavoro su Europa e futuro.

"Le imprese napoletane devono avere un ruolo fondamentale nella nuova Europa", così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, a margine di un convegno dei cavalieri del lavoro. "La nuova Europa - ha aggiunto - deve superare le rigidità degli ultimi anni, i vincoli, l'asfissia e deve avere la capacità di creare giustizia sociale. Dai cittadini ai governi nazionali tutti devono spingere per un'Europa forte con maggiore uguaglianza e giustizia sociale, che metta in campo un piano di investimenti  che possa coniugare impresa, industria, lavoro, tutela e difesa dell'ambiente e che metta al centro l'umanità ovvero che tuteli le persone, che sappia affrontare diversamente il rapporto con Africa e Medioriente". "Un'Europa - prosegue de Magistris - amica di altri continenti ma mai più subalterna. E che un giorno si possa realizzare il sogno di Ernesto Rossi e Arturo Spinelli, cioè un'Europa forte unita dalle diversità dal Portogallo alla Russia. Insomma un'Europa forte con un volto umano, che deve avere una politica di difesa e politica estera che ora non ha. L'Europa è ancora a forte trazione franco-tedesca e l'Italia deve svolgere un ruolo importante e avere le idee chiare e l'autorevolezza per capire fino in fondo che Europa vuole costruire".

Potrebbe Interessarti

Torna su
NapoliToday è in caricamento