Luigi de Magistris è il nuovo sindaco di Napoli

Il candidato dell'Idv e di Federazione della Sinistra, a scrutinio ancora in corso, ha ottenuto in 700 sezioni su 886, il 65,3% contro il 34,7% ottenuto dal candidato del centrodestra Lettieri

Luigi de Magistris è il nuovo sindaco di Napoli. Il candidato dell'Idv e di Federazione della Sinistra, a scrutinio ancora in corso, ha ottenuto in 700 sezioni su 886, il 65,3% contro il 34,7% ottenuto dal candidato del centrodestra, Gianni Lettieri.

"Oggi consegniamo la città di Napolì a Luigi De Magistris" ha detto il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro, in conferenza stampa.

CHI E' LUIGI DE MAGISTRIS Quarantatré anni, sposato e due figli maschi. Luigi de Magistris è nato a Napoli, quartiere Vomero. Si è diplomato al liceo classico 'Pansini' di Napoli nel 1985. Dopo il diploma, alla facoltà di Giurisprudenza di Napoli, la Federico II, ha conseguito la laurea a 22 anni, con 110 e lode. Nel 1993, a 26 anni, ha superato il concorso in magistratura. Dopo il tirocinio, svolto sempre a Napoli, ha iniziato ad esercitare le funzioni giudiziarie, quale Sostituto Procuratore della Repubblica, presso il Tribunale di Catanzaro, dove è stato impegnato dal 1996 al 1998. Si è occupato, da subito, di inchieste riguardanti la corruzione e la criminalità organizzata. Nel 1999 è tornato a Napoli, dove ha svolto le stesse funzioni di pm fino al 2002. Anche a Napoli si è dedicato ai reati commessi dalla criminalità dei cosiddetti colletti bianchi, oltre ai reati del crimine organizzato in generale. Dal 2003 al 2008 è ritornato a fare il pm in Calabria, precisamente a Catanzaro, dove è stato titolare di indagini come Toghe Lucane, Poseidone e Why Not. Al centro di tutto, l'intreccio tra spezzo della politica, comitati d'affari, logge massoniche. Poi, il trasferimento, l'esproprio delle inchieste e delle sue funzioni di magistrato. Nel 2009 viene eletto parlamentare europeo come indipendente dell'Italia dei Valori, ottenendo 500mila voti: per lui il ruolo di presidente della Commissione controllo dei bilanci. Quest'anno, inoltre, è diventato responsabile del Dipartimento nazionale giustizia del partito. Le interrogazioni da lui presentate alla Commissione e al Consiglio hanno riguardato soprattutto la politica della sicurezza messa in atto dal governo, quindi il delicato tema dei diritti dei migranti (espulsioni di clandestini, rimpatri forzati di massa e caso Rosarno), ma anche il provvedimento dello scudo fiscale. in prima linea anche nella battaglia per la libertà di informazione e per la trasparenza nell'impiego dei fondi comunitari destinati alla ricostruzione dell'Abruzzo post terremoto. Per quanto riguarda la Campania, interrogazioni sull'emergenza rifiuti: in particolare contro la discarica di Chiaiano. Altre interrogazioni hanno invece riguardato la riqualificazione dell'ex sito industriale di Bagnoli e la vicenda degli operai Fiat di Pomigliano d'Arco. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

Torna su
NapoliToday è in caricamento