De Magistris è sindaco, cerimonia a Castel Capuano. Un pensiero al padre

"Ricordo quando da bambino venivo a sbirciare mentre lavorava, era presidente della Corte d'Appello". In mattinata i primi incontri per la formazione della Giunta comunale. "Pronta entro 10 giorni"

Questa mattina Luigi de Magistris è stato ufficialmente proclamato sindaco di Napoli. Ha ottenuto 264.385 voti validi.

La proclamazione è avvenuta nella sede del Tribunale civile di Napoli a Castel Capuano da parte del presidente Carlo Alemi.

"Il pensiero va a mio padre - ha detto il neo primo cittadino - e ringrazio anche lui per questa proclamazione. Ricordo quando da bambino venivo a sbirciare mentre lavorava quando era presidente della Corte d'Appello".

Inanto sempre in mattinata si sono svolti i primi incontri per la formazione della Giunta comunale di Napoli che lo affiancherà nel lavoro di sindaco. De Magistris ha sottolineato: "La necessità è di formare in fretta la Giunta per mettersi subito al lavoro. Sarà pronta entro l'altro lunedì, entro dieci giorni. Ho incontrato singole personalità, esponenti del mondo laico e cattolico - ha sottolineato - e ho incontrato anche l'Idv e la Federazione della sinistra".

E ancora: "Sindaco bagnato, sindaco fortunato". In una giornata caratterizzata da una forte pioggia, de Magistris ha detto di essere commosso anche per ciò che per lui rappresenta Castel Capuano. Qui, ha ricordato, ha svolto il suo uditorio nel '94 prima che il tribunale penale fosse trasferito al Centro direzionale con Agostino Cordova. "Sono stato il più giovane segretario del Consiglio giudiziario, dal '99 al 2001". (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento