Andrea Cozzolino candidato alle primarie del centrosinistra del 23 gennaio 2011

Tra i fondatori dell'Associazione degli studenti napoletani contro la camorra. I punti principali del suo programma: traffico, trasporti, rifiuti, servizi comunali, qualità dell'aria, tempi di attesa agli sportelli e illuminazione delle strade

Cresciuto nel cuore della provincia napoletana, Andrea Cozzolino è stato sul finire degli anni 70 tra i fondatori dell’Associazione degli studenti napoletani contro la camorra.

Ha iniziato l’attività politica nella Fgci, di cui è stato segretario della Federazione di Napoli dal 1983 al 1986 e successivamente responsabile per il Mezzogiorno. All’inizio degli anni ’90 ha partecipato, da dirigente del Pci, al processo che ha portato alla fondazione prima del Pds e successivamente dei Democratici di Sinistra. Dal 1994 al 1999 è stato segretario della Federazione di Napoli del Pds.

Nel 2000, eletto al Consiglio regionale della Campania nella lista dei Democratici di Sinistra e riconfermato, con un ampio consenso, nella consultazione dell’ aprile del 2005. Dal 2005 al 2009 ha ricoperto la carica di assessore regionale all’Agricoltura e alle Attività Produttive. Alle elezioni del 6 e 7 giugno 2009 è stato eletto al Parlamento Europeo. Impegnato nelle commissioni bilanci, controllo di bilancio, politiche regionali e pesca.

Alle primarie del 14 ottobre 2007 è stato eletto nel collegio di Scampia all’assemblea costituente nazionale del Pd. Dal novembre 2009 è membro della Direzione Nazionale del Pd. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le parole d’ordine della sua campagna elettorale:  partecipazione e legalità, insieme alle priorità del programma. Questi i punti principali del suo programma: traffico, trasporti, rifiuti, servizi comunali, qualità dell'aria, tempi di attesa agli sportelli, marciapiedi, illuminazione delle strade. Ma anche Welfare, legalità, rigenerazione urbana e l’idea di una città sostenibile. “Per liberarci dalla morsa del traffico e dalle inefficienze dobbiamo puntare su due risorse decisive: la grande metropolitana cittadina e regionale e la realizzazione dell’area pedonalizzata più estesa d’Europa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Dagospia: “Stefano De Martino sta con Alessia Marcuzzi. Belen ha un fidanzato napoletano”

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Tenta una violenza sessuale in piena piazza Garibaldi: denunciato

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

Torna su
NapoliToday è in caricamento