Sea Watch, de Magistris: “Pronti ad inviare 20 imbarcazioni”

Il sindaco di Napoli sfida il ministro degli Interni, Matteo Salvini

Continua il braccio di ferro tra il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris e il ministro degli Interni, Matteo Salvini sulla questione che riguarda la nave Sea Watch che trasporta migranti e che è in mare da prima di Natale. Il primo cittadino napoletano è pronto a violare il decreto sicurezza e l'ordine del ministro di tenere chiusi i porti pur di soccorrere le persone a bordo dell'imbarcazione. 

"La preoccupazione per le condizioni delle persone che avete sottratto al mare mi spinge, a nome dell'intera città di Napoli, a chiederle formalmente di voler girare la prua verso la nostra città, certi che sarete accolti nel nostro porto". È quello che ha scritto de Magistris in una lettera che ha inviato al comandante della Sea Watch e che la ong rilancia sui social. "Se poi la protervia del ministro - aggiunge riferendosi a Salvini - dovesse spingersi fino a impedirle di entrare, sappia che abbiamo già disponibili 20 imbarcazioni che, in sicurezza raggiungeranno Seawatch3 per portare a terra le persone che lei sta ospitando" ha concluso il sindaco sfidando Salvini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Virus dalla Cina, intervista al virologo: "Allarme ingiustificato. Fa più paura l'influenza"

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Ora legale, lancette in avanti di un'ora: la data

Torna su
NapoliToday è in caricamento