Caso Why Not, de Magistris assolto a Salerno: "Riconosciuta giustezza mio operato"

Il Sindaco di Napoli è stato assolto dall'accusa di diffamazione. I fatti risalgono al periodo in cui il primo cittadino era europarlamentare

De Magistris

Il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris è stato assolto dall’accusa di diffamazione dalla I Sezione penale del Tribunale di Salerno.

Per il primo cittadino partenopeo il Pm Francesco Rotondo aveva richiesto una condanna a 9 mesi di reclusione. I fatti di cui era imputato de Magistris erano legati all'indagine Why Not e risalgono al periodo in cui era europarlamentare. Ad accusarlo di diffamazione l'ex gup distrettuale di Catanzaro Abigail Mellace e suo marito, l'avvocato Maurizio Mottola D'Amato.

"Esprimo soddisfazione per la decisione del giudice del Tribunale di Salerno perché ancora una volta sono stati riconosciuti i miei diritti e la giustezza del mio operato. Un processo surreale in cui sembravano le parti invertite ed è stato riconosciuto che le mie dichiarazioni correttamente rientravano nel diritto di manifestazione del pensiero come deputato al Parlamento europeo, avendo espresso le mie opinioni fondate su fatti con argomentazioni dure nei confronti di fatti gravi accaduti anche ai miei danni quando ero pubblico ministero a Catanzaro", il commento di de Magistris.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla in via Toledo, da Alcott c'è Oslo de "La casa di carta"

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Lutto nel mondo della medicina napoletana, muore improvvisamente Paolo Mercogliano

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento