Direzione Pd, De Luca all'attacco: "Noi zitti mentre Napoli è il più grande disastro amministrativo d'Italia"

Nell'intervento del presidente della Regione duro attacco al sindaco Luigi de Magistris e forte autocritica al Pd, per De Luca "reo" di una linea troppo morbida nei riguardi dell'amministrazione partenopea

Vincenzo De Luca

Il governatore della Campania Vincenzo De Luca è intervenuto ieri sera alla Direzione regionale del Partito Democratico – svoltasi a porte chiuse in un hotel del centro cittadino – attaccando duramente il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e pungolando lo stesso Pd, reo secondo l'ex sindaco di Salerno di non aver contrastato duramente il primo cittadino partenopeo.

“A Napoli cos'è il Pd? Chi siamo e cosa facciamo? Qui abbiamo il più grande disastro amministrativo d'Italia e il Pd sta zitto – ha attaccato De Luca – Abbiamo un sindaco che si presenta dicendo 'dobbiamo derenzizzare Napoli' e il Pd zitto, 'ci rifiutiamo di parlare di Bagnoli' e il Pd zitto, si regalano ai centri sociali luoghi pubblici per i quali il Comune paga la corrente e diventano basi logistiche per spedizioni di punizione, a Napoli non c’è più l’agibilità democratica, e il Pd zitto. L’amministrazione comunale non garantisce trasporto ai disabili e noi zitti, dopo 7 anni si porta al fallimento l’Anm e noi zitti".

"Se perdi Napoli – ha proseguito ancora De Luca – perdi una città che rimane una postazione decisiva per gli equilibri. Ognuno di noi deve impegnarsi a fare di più e meglio”. Peraltro, secondo il numero uno di Palazzo Santa Lucia, "la Regione ha salvato la città di Napoli, che senza la Regione sarebbe affondata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, grave lutto per Luisa Amatucci: si è spenta la madre

  • Lutto per l'attore Alessandro Preziosi, è morto il padre Massimo

  • Ancelotti, lo splendido post della figlia Katia: "Napoli è una mamma. Vado via piangendo"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 9 al 13 dicembre

  • CALCIOMERCATO NAPOLI - Ibra e Torreira i principali obiettivi per gennaio?

  • Ancelotti rompe il silenzio, il messaggio sui social dopo l'esonero

Torna su
NapoliToday è in caricamento