De Luca: "Il ceto politico che governa è da taglio delle vene"

Ci va giù duro il Governatore della Campania: "Le competenze sono oltraggiate e irrise. Hanno festeggiato l'ulteriore indebitamento dell'Italia"

"Mi angoscia pensare che la ripresa dell'Italia sia affidata a un ceto politico da taglio delle vene. Ascoltiamo asinerie clamorose in cui le competenze vengono oltraggiate e irrise". Dall'auditorium dell'università di Napoli Federico II, nell'academy di San Giovanni a Teduccio, il governatore campano Vincenzo De Luca attacca il Governo e gli esponenti del Movimento 5 Stelle. "Qualche settimana fa", dice il presidente della giunta, "quei giovanotti presenti nel Governo di notte sono saliti sul balcone a pugni levati in alto per festeggiare il raggiunto obiettivo di indebitare ancora di più l'Italia. Pensiamo di competere così con la Cina Popolare, il Giappone o la Sud Corea?", si chiede De Luca parlando durante un convegno sul trasferimento tecnologico. "Questa situazione è preoccupante a 370 gradi", dice scherzando sulla presunta gaffe del ministero per il Sud, Barbara Lezzi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

Torna su
NapoliToday è in caricamento