Navigator, De Luca attacca Di Maio: “Pinguino con la testa di sedano”

Il presidente della Regione ha invitato il ministro del Lavoro ad un dibattito

Vincenzo De Luca ha risposto a Luigi Di Maio a proposito della querelle sull'assunzione dei navigator osteggiata dalla Regione Campania di cui è presidente.

“Invito Luigi Di Maio, pinguino con la testa di sedano – ha dichiarato il governatore nel corso di Barba&Capelli, trasmissione di Radio Crc cui ha partecipato – ad affrontarmi in un dibattito pubblico nella radio che vuole lui, nella televisione che vuole lui, nella redazione che vuole lui. Sono quattro anni che lo invito ma è abituato a parlare da solo”.

“Luigi Di Maio faccia il ministro del lavoro e vanga qui – cha proseguito De Luca – S'impegni a stabilizzare all'Anpal i navigator e i 600 lavoratori Anpal. Questi non stanno bene con la testa. Questo giovanotto è ineguagliabile e in guerra da sempre con la grammatica, la sintassi. È uno sterminatore di congiuntivi. Vorrei un dibattito senza rete e non registrato”.

Di Maio a Giffoni: "Da settembre 2 mld per i giovani del Sud"

Poi De Luca ha lanciato un appello proprio ai navigator: “Iscrivetevi al concorso della Regione che è pulito, trasparente e non gestito da noi. Questi giovani potranno trovare un lavoro stabile e non un lavoro di clientela. Chiediamo, inoltre, l'abolizione dell'articolo 3 perché vuol dire che questi giovani lavorano in proprio e poi, il fine settimana prendono lo stipendio come navigator. Non dico come sono stati selezionati, prima delle Europee. Questi non stanno bene con la testa. Una delle cose che potrebbe fare il cosiddetto ministro del lavoro riguarda il concorso regionale. Faremo una graduatoria aperta per tre anni in modo da far attingere ad essa non solo i comuni ma anche gli enti pubblici e le imprese”.

De Luca ha concluso attaccando ancora i 5 Stelle. “Il mandato zero è l'ennesima palla prodotta dal pinguino”, ha aggiundo, e il suo partito ha “tradito tutto ciò che hanno promesso dieci anni fa”, questo dicendo “sì ai condoni fiscali ed edilizi, ai vaccini, alla Tav; hanno detto che si sarebbero fermati a due mandati ed ora, invece, perché devono mantenere i loro parlamentari si sono inventati quest'altra cialtroneria insieme all'altro pinguino Toninelli”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio dai canali ufficiali della soap

  • Nuova allerta meteo a Napoli, la decisione sulle scuole per lunedì 18 novembre

  • Emergenza strade: un'altra voragine si apre al Vomero

  • Ex calciatori italiani a rischio povertà, l'ex Napoli Stendardo lancia l'allarme

  • Nuova allerta meteo gialla su Napoli e provincia per 24 ore

  • Pioggia e vento su Napoli e Campania, prorogata l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento