Processo carburanti, 7 anni e sei mesi di reclusione per Nicola Cosentino

IL politico è imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Condanne anche per i fratelli del politico

L'ex sottosegretario Nicola Cosentino è stato condannato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere a 7 anni e sei mesi di carcere al termine del processo di primo grado, denominato "Carburanti".

Il politico era imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Oggetto del contendere l'azienda di carburanti della famiglia Cosentino, sottoposta a sequestro attualmente. L'impresa sarebbe stata avvantaggiata ai danni della società di un altro imprenditore, in maniera illecita, come sostiene l'accusa.

Condanne a 9 anni e 6 mesi e 5 anni e 4 mesi anche a carico dei fratelli, Giovanni e Antonio Cosentino. Prescrizione per l'ex prefetto di Caserta Maria Elena Stasi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Napoletani scomparsi in Messico: "Sono stati ceduti per 43 euro"

  • Politica

    Un napoletano come ministro dell'ambiente? Per il M5S sarebbe Sergio Costa

  • Meteo

    Arriva Burian, a Napoli potrebbe nevicare già questa notte

  • Politica

    Forza Nuova a Napoli, snobbato il comizio di estrema destra

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 26 febbraio al 2 marzo 2018

  • Trovato morto Daniele Orabona: il suo corpo senza vita al Centro Direzionale

  • Scomparsi a Tecatitlan, giallo sui precedenti di Raffaele Russo: le accuse dal Messico

  • Napoletani scomparsi in Messico: "Sono stati ceduti per 43 euro"

  • Arriva Burian, a Napoli potrebbe nevicare già questa notte

  • Brumotti torna nel rione Traiano: insulti e lancio di oggetti contro l'inviato di Striscia

Torna su
NapoliToday è in caricamento