Processo carburanti, 7 anni e sei mesi di reclusione per Nicola Cosentino

IL politico è imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Condanne anche per i fratelli del politico

L'ex sottosegretario Nicola Cosentino è stato condannato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere a 7 anni e sei mesi di carcere al termine del processo di primo grado, denominato "Carburanti".

Il politico era imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Oggetto del contendere l'azienda di carburanti della famiglia Cosentino, sottoposta a sequestro attualmente. L'impresa sarebbe stata avvantaggiata ai danni della società di un altro imprenditore, in maniera illecita, come sostiene l'accusa.

Condanne a 9 anni e 6 mesi e 5 anni e 4 mesi anche a carico dei fratelli, Giovanni e Antonio Cosentino. Prescrizione per l'ex prefetto di Caserta Maria Elena Stasi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Paura per Giorgio Napolitano, operato d'urgenza dopo un malore

  • Cronaca

    Vesuvio, smaltimento illecito di rifiuti: denunciate 21 persone

  • Attualità

    Festa della Liberazione a Napoli, la manifestazione

  • Cronaca

    Scomparsi in Messico, scende in campo l'Antimafia: sentiti i familiari

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 23 al 27 aprile: continua l'incubo per Elena

  • Un Posto al Sole, anticipazioni puntate dal 23 al 27 aprile 2018

  • Quattro medici napoletani eletti tra i migliori d'Italia

  • L'Oroscopo dell'astrologo napoletano Franko Angelone: settimana dal 23 al 29 aprile

  • "Fico e Di Maio napoletani, Salvini occhio al Rolex": bufera sull'editoriale del Giornale

  • Azzurri in partenza per Torino, bagno di folla al San Paolo e a Capodichino

Torna su
NapoliToday è in caricamento