Processo carburanti, 7 anni e sei mesi di reclusione per Nicola Cosentino

IL politico è imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Condanne anche per i fratelli del politico

L'ex sottosegretario Nicola Cosentino è stato condannato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere a 7 anni e sei mesi di carcere al termine del processo di primo grado, denominato "Carburanti".

Il politico era imputato per estorsione e illecita concorrenza con l'aggravante mafiosa. Oggetto del contendere l'azienda di carburanti della famiglia Cosentino, sottoposta a sequestro attualmente. L'impresa sarebbe stata avvantaggiata ai danni della società di un altro imprenditore, in maniera illecita, come sostiene l'accusa.

Condanne a 9 anni e 6 mesi e 5 anni e 4 mesi anche a carico dei fratelli, Giovanni e Antonio Cosentino. Prescrizione per l'ex prefetto di Caserta Maria Elena Stasi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Fuorionda di De Luca contro de Magistris: "La città è peggiorata" |VIDEO

    • Cronaca

      Sospetta meningite: paura per un bambino di 10 anni nel vesuviano

    • Cronaca

      Lutto nel mondo della musica: si è spento Fausto Mesolella

    • Cronaca

      Infermiere 36enne trovato morto in casa: si indaga

    I più letti della settimana

    • "Cara Napoli, ti scrivo": il sindaco di Cantù si rivolge alla città

    • "C'è la signora che dà fastidio, la chiattona": bufera su De Luca

    • Incidenti mortali sull'Asse Mediano, il caso finisce in Parlamento

    • Antonio Bassolino: "Chi governa deve cercare il bene della città"

    • De Magistris: "Potrei candidarmi alla guida del Paese"

    • Elezioni Amministrative 2017, si vota l'11 giugno

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento