Congresso Pd, Renzi smentisce Martina: "A Napoli si vota regolarmente"

Oddati: "Non riconosco il voto"

Bagarre nel Pd a Napoli. Prima lo stop comunicato dal vicesegretario nazionale Maurizio Martina al congresso previsto per oggi, poi il dietrofront voluto direttamente da Renzi, tramite il responsabile organizzazione Andrea Rossi con una comunicazione inviata al Pd regionale della Campania. "Pur rispettando le motivazioni politiche che hanno indotto il vicesegretario Martina ad assumere la decisione di chiedere il rinvio dei congressi di circolo della federazione provinciale di Napoli, considerato che tale comunicazione è pervenuta a poche ore dall'apertura dei seggi, con congressi già convocati; considerato inoltre che le procedure congressuali si sono svolte fino ad ora nel pieno rispetto del regolamento congressuale, si conferma che, salvo eventuali singole deroghe già concesse dalla commissione provinciale per il congresso, i congressi si svolgeranno regolarmente oggi, domenica 12 novembre".

POLEMICHE

La risposta di Oddati, candidato alla segreteria provinciale del Partito Democratico:  "Non riconosco il voto che si sta svolgendo in alcuni circoli di Napoli e provincia, è una simpatica manifestazione interna di una corrente del Pd".

Maurizio Martina aveva avanzato la richiesta di rinviare di una settimana il voto per l'elezione del nuovo segretario provinciale di Napoli, accogliendo la richiesta di uno dei tre candidati in lizza Nicola Oddati. (agli altri sono Tommaso Ederoclite e Massimo Costa).

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

Torna su
NapoliToday è in caricamento