homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Primo anno della Città Metropolitana, il bilancio di de Magistris

Il Sindaco metropolitano di Napoli ha tracciato un bilancio dei primi 12 mesi del nuovo ente, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Matteotti

De Magistris in conferenza stampa

Il Sindaco metropolitano di Napoli Luigi de Magistris ha tenuto questa mattina a Palazzo Matteotti una conferenza stampa sul primo anno di vita della Città Metropolitana, tracciando un bilancio dei primi 12 mesi del nuovo ente.

Il primo cittadino del territorio urbano napoletano ha sottolineato il grande lavoro di squadra del personale metropolitano ed i buoni risultati raggiunti, in questa prima fase.

“All’inizio la città metropolitana era stata venduta come un grande sogno – ha spiegato de Magistris in conferenza stampa – ma il Governo ci ha lasciati completamente soli, abbandonandoci al nostro destino. Complessivamente, però, la macchina metropolitana ha dato un gran contributo. E’ stato fatto un lavoro enorme,soprattutto sulle società partecipate come ad esempio Ctp, Armena, Sapna. E’ tutto complicato, non navighiamo nell’oro, ma abbiamo intrapreso una strada. Nonostante la Legge di Stabilità prevedesse l’obbligo di ridurre le spese del personale del 30%, nel rispetto della normativa vigente, siamo riusciti a non tagliare nessuno”.

LE CIFRE – Al 31 dicembre 2015, la Città Metropolitana di Napoli ha bandito gare d’appalto per opere pubbliche per un importo complessivo di oltre 80 milioni di euro. 43 i milioni per opere di edilizia scolastica, circa 26 quelli per la rete viaria, 3,5 per l’ambiente, 4,9 per il welfare.

De Magistris non ha però nascosto il suo rammarico per la perdita provvisoria di alcuni fondi, a causa di problemi in Consiglio Metropolitano: “Per interessi di parte, alcuni consiglieri non hanno fatto l’interesse collettivo.  Cercheremo di recuperare, comunque, questi fondi”. 11,5 milioni di questi, erano destinati all’acquisto di compostiere domestiche e attrezzature ed automezzi per l’incremento della raccolta differenziata.

AREA EX CAPALC – Tra le novità più interessanti dei primi 12 mesi del nuovo ente, c’è l’aggiudicazione dei lavori di riqualificazione del’area situata tra Fuorigrotta e Bagnoli per un importo di 12 milioni e 550mila euro. Il progetto prevede una sede scolastica da circa 100 aule, con annessi impianti sportivi, capace di ospitare ben 2000 alunni.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Bud Spencer è morto: aveva 86 anni

    • Cronaca

      Latitante arrestato a Capodichino: con sé mezzo kg d'oro destinato al mercato inglese

    • Miano

      Blitz contro i Lo Russo, tutti gli affari del clan

    • Politica

      De Magistris proclamato ufficialmente Sindaco: "Una grande emozione"

    I più letti della settimana

    • Tragico incidente stradale in Germania, muore una napoletana di 26 anni

    • Corso Malta, inseguimento con sparatoria in Tangenziale

    • Bud Spencer è morto: aveva 86 anni

    • Poggioreale, tenta di impiccarsi in carcere: è grave

    • Paura per un 16enne, picchiato e rapinato del suo scooter: "Lo hanno massacrato"

    • Rapina con sparatoria al Centro Direzionale: ferito un uomo

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento