Carola libera, de Magistris: “Parole Salvini spregio alla magistratura”

Il sindaco di Napoli attacca anche Di Maio: “Sgabello politico di Salvini”

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris attacca il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, dopo il suo commento alla decisione del Gip di Agrigento di non convalidare l'arresto e scarcerare Carola Rackete. Il primo cittadino napoletano è stato molto dure con il numero uno del Viminale. “Le affermazioni di Salvini sono inaccettabili e in totale spregio dell'autonomia della magistratura. Assistiamo a un linguaggio a cui purtroppo molto politici del nostro Paese ci hanno abituato”. Ne ha poi anche per Di Maio:

“Spiacevolmente colpito ma non meravigliato dalla reazione di Di Maio, sgabello politico di Salvini. Lo Stato sta perdendo il senso di equità e della misura, il senso della divisione dei poteri e trovo molto grave che ci sia una direzione politica sempre più pregnante di alcune articolazioni dello Stato. Assolutamente inquietante che sia passato per normale l'arresto di chi salva vite umane e che chi le ha lasciate in balia del mare invece detenga la legalità formale”. L'ex magistrato ha ritenuto legittima la decisione del Gip di Agrigento che “ristabilisce la dignità e l'autorevolezza del diritto. Le decisioni della magistratura vanno rispettate e anche il ministro dell'Interno deve rispettarle pur non condividendole. Per quanto ci riguarda - ha concluso - questo Governo è abbondantemente scaduto sotto il profilo della dignità dello Stato”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

Torna su
NapoliToday è in caricamento