Caravaggio negato, dal ministro Bonisoli gaffe su Muti: "Ha una certa età..."

Non sono passate inosservate le parole indirizzate da Alberto Bonisoli all'illustre direttore d'orchestra partenopeo dopo la vicenda de "Le sette opere di Misericordia"

Alberto Bonisoli e Riccardo Muti (da foto Ansa)

Sono state particolarmente accese, in questi giorni, le polemiche per il diniego da parte del ministro dei Beni culturali, Alberto Bonisoli, allo spostamento de "Le sette opere di Misericordia" di Caravaggio dal Pio Monte della Misericordia al Museo di Capodimonte, dove è in programma una mostra-evento per celebrare tutti i "Caravaggio" presenti a Napoli.

Caravaggio negato, de Magistris: "Vicenda grave"

"La dialettica va sempre bene – ha oggi detto a Napoli – ma per gli esperti si corrono dei rischi nell'effettuare una movimentazione, qualsiasi essa sia, anche se è di due chilometri e non da Napoli a New York".

La "gaffe" nei riguardi di Riccardo Muti

Particolarmente risalto ha avuto, sul tema, la critica ricevuta dal ministro da parte del Maestro Riccardo Muti. Bonisoli è tornato sull'argomento con quella che secondo molti non è stata un'affermazione delle più felici: "Il maestro Muti ha una certa età – ha detto il ministro – Gli voglio bene ed è una grande figura della musica italiana, lo abbraccio".

Le parole del Maestro

Muti aveva definito senza mezzi termini "un danno all'Italia" il Caravaggio negato al Museo di Capodimonte da parte del titolare del Mibact

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: nuove modalità di pagamento e sconti. Le novità

  • Per i bambini campani picco di influenza: la raccomandazione dei pediatri

  • Maximall Pompeii: 200.000 mq di attività turistico-commerciali per 1.500 posti di lavoro

  • Giallo a Mergellina: donna trovata morta in casa in un lago di sangue

  • La Polizia Penitenziaria a Tina Colombo: "Non prenda in giro i napoletani"

  • Boato in un appartamento, esplode bombola: ferito 30enne

Torna su
NapoliToday è in caricamento