Bagnoli, s'inaugurano le bonifiche: rappresentanti istituzionali nel quartiere

L'importante appuntamento è fissato per lunedì prossimo, 20 gennaio

Ci siamo. Lunedì prossimo, 20 gennaio, sarà varata a Bagnoli la fase di avvio dell'operazione di bonifica dell'area ex Italsider.

Un evento cui sono stati invitati tutti i rappresentanti delle Istituzioni coinvolte nel progetto, ovvero il ministro per il Mezzogiorno Giuseppe Provenzano, il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, l'amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, il commissario per Bagnoli Francesco Floro Flores.

Il via alle bonifiche nel 2020 sarà illustrato in una conferenza stampa. Tra gli interventi di bonifica più importanti previsti dal

Nel piano di bonifica, tra gli interventi più importanti non solo la rimozione dell'amianto dall'ex area Eternit - costerà 20 milioni di euro e durerà circa 470 giorni - ma anche la rimozione della colmata a mare.

"Oggi, con l'approvazione in sede di Conferenza dei Servizi dell'Analisi rischio delle aree del SIN di Bagnoli-Coroglio, si fa un altro
importante passo avanti nel lungo percorso verso la definitiva bonifica del sito", dichiara Assessore all'Ambiente Raffaele Del Giudice.

"Abbiamo compiuto un altro passo in avanti nella direzione delle bonifiche delle aree inquinate site a Bagnoli. La mia priorità è riconsegnare quella zona ai napoletani, al più presto. Le ruspe sono già arrivate. E grazie al lavoro costante del Comune, della Regione e di tutte le amministrazioni statali, questo obiettivo si sta avvicinando", il commento del Commissario straordinario di Governo per la Bonifica di bagnoli Floro Flores.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Amuchina, come farla in casa con la ricetta dell'Organizzazione Mondiale della Sanità

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Aglio in cucina: tutti gli errori che non sai di commettere

Torna su
NapoliToday è in caricamento