Bagnoli, l'annuncio del Ministro Lezzi: "Il 4 aprile l'assegnazione dei fondi per la bonifica"

Sarà istituito un comitato di controllo per verificare l'utilizzo e l'impiego delle risorse

“Il 4 aprile ci sarà la delibera Cipe nel corso della quale assegnerò tutte le risorse necessarie per la bonifica di Bagnoli, 320 milioni sul triennio 2019-2021, attesa ormai da 25 anni". Questo l'annuncio del Ministro per il Sud Barbara Lezzi nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Radicale.

"Come per il caso di Expo dove, dopo i primi scandali, fu istituito un comitato di controllo, ho intenzione di fare la stessa cosa anche su Bagnoli. Ovvero, creare una rete intorno alle risorse pubbliche attraverso l'estensione del Comitato di Coordinamento per l'Alta Sorveglianza delle Infrastrutture e degli Insediamenti Prioritari (CCASIIP) anche per questo specifico caso”, ha aggiunto il Ministro Lezzi.

“L’obiettivo di questo comitato sarà di ‘seguire’ i soldi, perché così facendo si potrà anche verificare come vengono utilizzate le risorse. Inoltre, stiamo studiando un metodo per monitorare, oltre alle risorse pubbliche, anche i rifiuti. Molto spesso si parla di bonifiche che risanano dei territori e questo è un fatto assolutamente positivo, ma dobbiamo fare attenzione: quei rifiuti infatti poi dovranno andare altrove e vanno messi in sicurezza. Non devono essere preda di criminali e malavita, perché il rischio è poi che quegli stessi rifiuti vengano sversati altrove, arrecando danno ad altri territori”, ha concluso il Ministro per il Sud.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Riso e verza: la vera ricetta napoletana

  • Allerta meteo prorogata fino alle 14 di domani: l'avviso della Protezione civile

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

Torna su
NapoliToday è in caricamento