Blatte a Chiaia: scontro nella prima Municipalità

La nota inviata a NapoliToday, dopo l'allarme lanciato dal presidente della prima Municipalità

"Lo scorso martedì per l'ennesima volta è saltato il Consiglio della I Municipalità per mancanza del numero legale. Oggetto della discussione è stato un ordine del giorno in cui si polemizzava contro il Comune sulle operazioni di deblattizzazione. Visti i toni del documento presentato, certamente più consoni ad un post di Facebook che ad un’istituzione, abbiamo chiesto al Presidente la possibilità di rivedere il testo, utilizzando un linguaggio appropriato ad un atto pubblico e ribadendo che tutte le forze politiche hanno ovviamente la volontà che le operazioni di deblattizzazione inizino quanto prima. La risposta del Presidente de Giovanni è stata di totale chiusura, rifiutandosi perfino di cambiare una sola virgola.

Crediamo che il Presidente di una Municipalità dovrebbe fare proposte e lavorare per risolvere i problemi e non occuparsi esclusivamente di produrre lamentele. 

Sono seguiti quindi comunicati stampa e "post al veleno" contro noi consiglieri di opposizione che abbiamo scelto di non votare un documento che non aveva nessuna utilità e di lasciare l'aula.

Il Presidente de Giovanni non ha forse compreso di trovarsi davanti a persone responsabili che in più occasioni hanno sostenuto con forza i lavori della municipalità quando erano volti a risolvere i problemi, ma che non possono accettare l'inerzia e l'inadeguatezza di un Presidente che non sa e non intende fare altro che strumentalizzare qualsiasi problematica per portare avanti una politica triste e improduttiva.

A dimostrazione di ciò, a poche ore dal Consiglio, apprendiamo che in realtà alle richieste della Municipalità, (spesso pervenute proprio dai consiglieri di opposizione) sulla deblattizzazione erano già pervenute al Presidente comunicazioni ufficiali del Comune in data 19/03/19 (PG/2019/255306). 

In tale nota il Comune spiega che si sta mettendo in atto una task force di personale specializzato per supportare i servizi negli interventi per la deblattizzazione. Stranamente tale comunicazione non è stata rese nota né durante il Consiglio né durante la Commissione Ambiente.

Informiamo il Presidente che non siamo disposti a sostenere atti inutili e pretestuosi e attendiamo invece proposte concrete da portare all'amministrazione per la risoluzione del problema, e che in tal caso voteremo all’unanimità mantenendolo per l'ennesima volta il numero legale così come è stato fatto in altre situazioni.  A tal proposito lo invitiamo inoltre a prendersi le proprie responsabilità, e ad affrontare il problema di una maggioranza precaria, che difficilmente gli ha garantito il numero legale. Ricordiamo infine al Presidente che la campagna elettorale per le prossime amministrative è ancora lontana per cui gli consigliamo di occuparsi concretamente dei tanti problemi di questa municipalità.

Lavoriamo insieme per il bene dei cittadini, non per quello dei partiti". E' la nota inviata a NapoliToday dai consiglieri: Vincenzo Acciarino, Valerio Campobasso, Francesco Carignani, Giovanni Caselli, Marco Cocifoglia, Marcello Matrusciano, Rita Morisco, Giovanna Mazzone, Simona Orfano, Nicola Pezzullo, Benedetta Sciannimanica, Luca Stoelcker.

Potrebbe interessarti

  • Ogni quanto bisogna lavare le lenzuola e perché

  • Formiche: tutti i rimedi per allontanarle di casa

  • Il miglior bartender d'Italia è Salvatore Scamardella

  • Monaldi: operazione con tecnica innovativa su un paziente in attesa di trapianto cardiaco

I più letti della settimana

  • Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 giugno: Diego si mette nei guai

  • Grave incidente sulla Tangenziale di Napoli, morto uno dei due feriti

  • Tragico incidente sull'Asse Mediano: morta una donna

  • Grave incidente sulla Tangenziale di Napoli: lunghe code e traffico paralizzato

  • Muore noto commerciante: il cordoglio sui social

Torna su
NapoliToday è in caricamento