Arresti per il ferimento di Noemi, de Magistris: "Ora la città aspetta la notizia più bella"

Il sindaco ha sottolineato che l'operazione delle forze dell'ordine "fa capire cosa fa la città di Napoli quando con le sue forze porta avanti una rivoluzione culturale e popolare"

"Vincono le forze del bene rispetto a quelle del male". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha commentato a Dire i due arresti avvenuti per la sparatoria di piazza Nazionale in cui è rimasta ferita una bimba di quattro anni, Noemi.

Noemi ferita, due arresti

"Questo – ha aggiunto il primo cittadino – fa capire cosa fa la città di Napoli quando con le sue forze porta avanti una rivoluzione culturale e popolare e grazie alle forze di polizia e alla magistratura". Il sindaco ha anche aggiunto che ora la città aspetta "la notizia più bella, cioè che Noemi sia definitivamente fuori dal pericolo di vita". "Sarebbe la notizia più bella – sottolinea de Magistris – non solo per lei e per la sua famiglia ma per tutta la città che si è stretta attorno a lei ieri fuori al Santobono e nella manifestazione in piazza Nazionale. Noemi da ieri dà segnali di miglioramento importanti".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Lieto fine per Noemi, prognosi sciolta: la bimba ferita a piazza Nazionale è fuori pericolo

  • Cronaca

    Maestra investita in prognosi riservata, caccia al pirata

  • Cronaca

    Muore soffocato da un pezzo di pizza: inchiesta in ospedale

  • Cronaca

    Circum, stazione da incubo: "Invasa da muffa verde"

I più letti della settimana

  • Tina Colombo non è più incinta: "Purtroppo ho perso il bambino"

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Si lancia dal ponte della tangenziale e muore a piazza Ottocalli

  • Piogge e temporali su Napoli e Campania: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 20 al 24 maggio

  • Sparatoria a piazza Nazionale, Salvatore Nurcaro sta meglio: vicina la dimissione

Torna su
NapoliToday è in caricamento