Agguato a San Giovanni, Mattarella: "Omicidi davanti ai bambini ancora più atroci"

Visita a sorpresa del Presidente della Repubblica nella chiesa vicina a dove è avvenuto l'omicidio di Luigi Mignano

Foto De Cristofaro

Visita a sorpresa del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella parrocchia San Giuseppe e Madonna di Lourdes nel Rione Villa, quartiere San Giovanni a Teduccio, a pochi passi all'incrocio tra via Sorrento e via Ravello, dove lo scorso 9 aprile è avvenuto l'agguato nel quale è stato ucciso il 57enne Luigi Mignano davanti agli occhi del nipotino di 3 anni. Ferito il figlio di Luigi, Pasquale, 32 anni, nell'agguato.

"Napoli, come ogni grande città, ha dei problemi. Qualunque grande città del mondo, del nostro Paese, ha problemi. Ognuno ha i suoi particolari. Napoli ha anche problemi di sicurezza. Nei giorni scorsi abbiamo visto un episodio drammatico, un omicidio. Non si possono fare graduatorie di gravità degli omicidi, ma quando avviene in presenza di un bambino l'atrocità è ancora maggiore", sono state le parole di Mattarella sull'agguato avvenuto a pochi metri da un asilo.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Visita a Napoli

 Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, è arrivato intorno alle 10.20 al Museo di Capodimonte, per una visita alla mostra su Caravaggio. Ad accompagnarlo il direttore del Museo, Sylvain Bellenger, il Presidente della Camera, Roberto Fico. Stretta di mano con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. Successivamente il Capo dello Stato si è recato nel Rione Sanità, nella Basilica di Santa Maria della Sanità, dove ha incontrato le associazioni del rione e i bambini. Accompagnato dal presidente della Camera, Roberto Fico, ha effettuato a piedi il tragitto fino al Palazzo dello Spagnuolo, edificio simbolo della rinascita del quartiere, per una visita privata. Mattarella è stato accolto con applausi. Presenti molti bambini. Omaggiata dal presidente la statua di Genny Cesarano, ucciso per errore, proprio nel rione. Mattarella ha poi incontrato anche il padre di Genny.

Sconfiggere il male

"Credo sia andato via carico di emozioni. Ci ha spronati a continuare attraverso cultura e vita sociale. Ha trovato una bella comunità. E' venuto a ringraziarci. Il male può essere arginato e sconfitto", sono le parole di Don Antonio Loffredo, parroco della Sanità, dopo l'incontro con il presidente della Repubblica.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Stato più forte sui territori

 "Lo Stato deve entrare ancora con più forza nei territori anche se già le forze dell'ordine stanno facendo un ottimo lavoro". Sono le parole di Roberto Fico, che lunedì sarà sul luogo dell'omicidio a San Giovanni: "La giornata ha una grande valenza, prima perchè siamo qui a Capodimonte. Vedremo la mostra di Caravaggio in questo museo che è eccezionale, stupendo. E' un centro di cultura internazionale. E' giusto che le istituzioni stiano dentro, sempre presenti e vicine a quartieri difficili, ma con cosi' grandi opportunita", ha concluso Fico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegnò la pizza al Papa: arrestato per truffa Enzo Cacialli

  • Scoperta la centrale del 'pezzotto', arresti in tutta Europa: c'erano 700mila clienti

  • Casoria, dramma nel parco: donna precipita dal balcone e muore

  • Whirlpool, i lavoratori in corteo bloccano l'A3

  • Controlli tra le pizzerie in via Tribunali, occupazioni abusive per 700 metri quadri

  • Sacchi: "Nella difesa del Napoli solo Di Lorenzo si muove in modo organico e sinergico"

Torna su
NapoliToday è in caricamento