Scale di Montesanto: sopralluoghi e proposte per la vivibilità

Uno dei percorsi pedonali più suggestivi della città da anni deposito di rifiuti e siringhe

Le scale di Montesanto, tra l’omonima zona del centro cittadino e il Corso Vittorio Emanuele, sono uno dei più antichi e suggestivi percorsi pedonali di Napoli, da anni diventato una sorta di deposito di ogni genere di rifiuti, compresi escrementi e siringhe usate, con inevitabili ripercussioni sulla vivibilità e la sicurezza non solo per i tanti residenti, ma anche per i turisti.

Su proposta della consigliera Elena De Gregorio (DemA), la questione è stata esaminata dalla commissione Cultura e Turismo presieduta da Elena Coccia, in una riunione cui hanno preso parte anche Carmine Maturo, responsabile del’unità operativa Turismo Sostenibile, Armando Marletta dell’unità operativa Avvocata Montecalvario della Polizia Locale e le consigliere della Municipalità 2 Angela Parlato e Bianca Verde.

Le scale, ha spiegato Carmine Maturo, rientrano tra gli itinerari oggetto di interventi di riqualificazione e valorizzazione anche per il loro carattere di scelta alternativa alla mobilità tradizionale. Per questo, all’attività di valorizzazione iniziata nei primi anni Duemila è seguita la previsione dei progetti di riqualificazione inseriti nel Patto per Napoli, con uno stanziamento di dieci milioni di euro, poi decurtato di tre milioni per la costruzione dell’ascensore del Monte Echia.

In particolare, è stato evidenziato dai partecipanti alla riunione, occorrerebbe garantire la pulizia costante dei luoghi e il libero accesso al Centro Dialisi, punto di riferimento di centinaia di pazienti, sito all’inizio del tratto di Montesanto, magari impendendo la sosta selvaggia dei veicoli installando paletti dissuasori, e quindi procedendo alla chiusura definitiva del capannone ex deposito Atan come anche all'installazione di telecamere di sorveglianza.

Nel solco delle proposte elaborate, la presidente Coccia ha annunciato la convocazione a breve di un sopralluogo e di apposite riunioni operative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • Morte lavoratore Anm, tra un anno sarebbe andato in pensione: positivo dopo un viaggio al nord

  • Coronavirus, salgono a 1309 i contagiati in Campania

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

Torna su
NapoliToday è in caricamento