Dehors, pronte le linee guida per le zone del Centro

Un periodo di transizione consentirà ai titolari degli esercizi che occupano suolo pubblico di presentare progetti in linea con le regole per spazio massimo occupabile e tipologia di arredi

Dehors del centro cittadino di Napoli: pronte le nuove linee guida per i pubblici esercizi che occupano suolo pubblico con gazebo, tavolini e allestimenti.

Il vademecum, di carattere tecnico, è stato elaborato da un tavolo tecnico appositamente istituito tra Comune di Napoli, Camera di Commercio, Soprintendenza e dipartimento di Architettura dell'università Federico II. Pochi i passaggi formali ancora da affrontare, prima che le linee guida diventino oggetto di un’apposita delibera di Giunta.

Le aree interessate dallo studio sono quelle del Centro Storico, Dante-Toledo, Chiaia-San Ferdinando, Banchi Nuovi, Castel Capuano,via Foria e Piazza Carlo III.

Palazzo San Giacomo ha chiarito che non vi saranno ulteriori proroghe per le occupazioni di suolo in scadenza il 30 aprile. Rispondendo alle richieste di chiarimenti dei consiglieri e del presidente della commissione comunale Attività produttive, Vincenzo Solombrino, l’assessore e vicesindaco Enrico Panini ha spiegato che ci sarà una fase transitoria - di cui, per ora, non è stata indicata la durata - per consentire agli esercenti delle aree interessate di presentare appositi progetti, con soluzioni che corrispondano alle linee guida per quanto riguarda lo spazio massimo occupabile e le tipologie di arredo.

Solo transitoria, inoltre, la possibilità di occupare suolo pubblico con tavolini e gazebo nelle aree non ricomprese nelle Linee guida, in attesa che vengano definite le specifiche caratteristiche di spazio occupabile e arredi. Nessuna disparità di trattamento, è stato chiarito, ci sarà per gli esercenti delle zone limitrofe a quelle interessate dalle Linee guida: potranno usufruire di un’occupazione di impatto minimale, sempre in attesa che venga elaborata anche per loro apposite regole.

Resta comunque ancora da sciogliere , come già evidenziato da tempo dal consigliere David Lebro, il nodo dei diritti dei pedoni a percorrere piazze, slarghi e marciapiedi senza difficoltà ed ostacoli,  oltre che degli abitanti dei condòmini vicini ai dehors al rispetto della quiete pubblica,  senza considerare che le Linee guida lasciano fuori molte strade e piazze cittadine. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

Torna su
NapoliToday è in caricamento