Stagionali trasporto aereo fuori dal cura-Italia chiedono l'intervento di De Luca

L'appello: "il governo ci sta tagliando fuori dagli aiuti"

La Fit Cisl Campania chiede al Governatore Vincenzo De Luca di intervenire su una lacuna del decreto Cura-Italia. 

L’emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus ha messo in ginocchio l’intero sistema produttivo del nostro Paese in un momento già non felicissimo della nostra economia: le misure del Governo in materia di tutela dei lavoratori sono ancora insufficienti e carenti in tanti aspetti, partendo dai limiti che il Decreto Cura Italia ha evidenziato – spiega il segretario generale Alfonso Langella - Uno dei settori produttivi più colpiti è sicuramente quello del trasporto aereo con il proprio indotto. Come può il Governo lasciare fuori dalle tutele lavoratori che svolgono il proprio lavoro durante i periodi di alta stagione? È necessario, che durante la conversione in legge del decreto “Cura Italia”, la Regione Campania si faccia portavoce della questione e si ponga rimedio in maniera chiara all’errore commesso, introducendo la figura del lavoratore stagionale del Trasporto Aereo e di tutte quelle figure connesse al mondo dei trasporti, che per effetto della pandemia si vedranno non rinnovato il loro contratto stagionale”.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

Torna su
NapoliToday è in caricamento