Viabilità zona ospedaliera: al vaglio tre ipotesi per il decongestionamento

Al vaglio l'ipotesi di modificare gli orari degli ambulatori, nuove aree di sosta e l'individuazione e segnalazione di percorsi alternativi per evitare il transito nelle aree più critiche come via Toscanella

Quello della viabilità nella zona ospedaliera è un nodo irrisolto. La rete stradale che collega Cardarelli, Monaldi, Policlinico e Cto al resto della città è infatti perennemente congestionata dal traffico, con notevoli problemi per chiunque: medici, infermieri, pazienti, familiari e residenti.

Se n'è tornato a parlare  al Comune, in commissione Giovani con delega alla Polizia Locale. Ai lavori è intervenuto anche il capitano della U.O. Vomero – Arenella della Polizia Locale, Alberto De Marino.

Tre le possibili ipotesi su cui si è cominciato a discutere:

- varo di un tavolo di lavoro con tutti i soggetti competenti per valutare una diversa organizzazione degli orari degli ambulatori, in modo da distribuire l’afflusso delle auto nell’arco della giornata;

-individuazione di nuove aree di parcheggio

- analisi di percorsi alternativi, da segnalare attraverso messaggi variabili, da posizionare ai varchi di ingresso in città, con indicazione dei tempi di percorrenza, che evitino il transito dalle aree particolarmente critiche come via Toscanella.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo ricoverato al Cotugno, test negativi: non è affetto da Coronavirus

  • Bimbo di tre anni ricoverato al Cotugno: non si tratta di Coronavirus

  • Feltri sul Coronavirus: "Invidio i napoletani hanno avuto solo il colera"

  • L'Amica Geniale, anticipazioni quinto e sesto episodio 24 febbraio 2020

  • Coronavirus, Di Mauro: "No allarmismi. Il Cotugno è comunque preparato ad ogni evenienza"

  • Chiusura Kestè, Fabrizio Caliendo: "La mia vita ha più valore dei soldi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento