In metro dalla stazione all'aeroporto: la stazione di Capodichino sta arrivando

Il progetto è dell'architetto Richard Rogers, che nel 2007 ha ricevuto il più alto riconoscimento dell'architettura, celebre per aver firmato, tra l'altro, il centro Pompidou di Parigi con l'italiano Renzo Piano

Sarà attiva con navetta entro il 2022 e completata nel 2024 la stazione Capodichino della metropolitana di Napoli.

Il trasporto pubblico partenopeo sta dunque per avere - finalmente - un collegamento rapido ed ecosostenibile su rotaia tra aeroporto, porto e stazione ferroviaria.

Presentati i rendering del progetto, a firma dell’archistar italo-britannico Richard Rogers già premio Pritzke nel 2007 (il più alto riconoscimento dell’architettura), famoso in tutto il mondo per aver progettato il palazzo della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo, l’O2 di Londra, l’Aeroporto di Madrid - Barajas e il Centro Pompidou di Parigi (insieme a Renzo Piano).

La stazione metro di Capodichino ridisegnerà l'accesso all'aeroporto da parte dei viaggiatori: saranno infatti realizzati percorsi pedonali coperti e una rete capillare di strade per la migliore connessione all'area parcheggio. Una grande copertura rotonda traslucida consentirà alla luce naturale di penetrare dall'alto, nel profondo pozzo centrale. Il percorso verticale che porta ai binari sarà fatto da una spirale di scale mobili e ascensori che orienteranno e distribuiranno i flussi in arrivo e partenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Morte Pasquale Apicella, la vedova: "In quella macchina sono morta anche io"

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Agguato ad Acerra, ucciso un uomo a colpi d'arma da fuoco

  • Coronavirus, due nuovi decessi in Campania: i nuovi casi tutti a Napoli e provincia

Torna su
NapoliToday è in caricamento