Biciclette, Napoli agli ultimi posti per utilizzo

I dati di Legambiente dopo il Giretto d'Italia 2019, cui ha preso parte anche il capoluogo partenopeo, che sottolineano comunque un netto incremento rispetto ad un anno fa

Anche quest’anno si è tenuto il Giretto d’Italia, l'iniziativa di Legambiente che si propone di promuovere la mobilità ciclistica.

Organizzato con il sostegno di CNH Industrial, Euromobility e VeloLove, il Giretto d'Italia rientrava nella Settimana Europea della Mobilità 2019 e ha partecipato anche Napoli: i numeri della manifestazione nella nostra città, tuttavia, dimostrano che all'ombra del Vesuvio c'è ancora molto da fare per diffondere l'uso della bici come mezzo di trasporto urbano alternativo.

Nelle 25 città che hanno aderito alla manifestazione - Bologna, Bolzano, Brescia, Carmagnola (TO), Carpi (MO), Fano (PU), Ferrara, Genova, Jesi (AN), Lecce, Modena, Napoli, Novara, Padova, Palermo, Pavia, Pesaro, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Riccione, Torino, Trento, Udine, Vittorio Veneto (TV) - sono stati allestiti appositi check-point per contare le biciclette transitanti durante la mattina, nella fascia oraria tipica degli spostamenti verso l’ufficio o la scuola: dai varchi sono passati in totale 35.461 ciclisti.

Ad aggiudicarsi per lil terzo anno consecutivo la maglia rosa del Giretto d’Italia è stata Piacenza con 4.716 passaggi di bici - soprattutto studenti - contro gli appena 278 della nostra città, che si colloca così tra le ultime 7 insieme con Carpi (272), Lecce (205), Riccione (204), Genova (196), Modena (125) e Carmagnola (114) per utilizzo della bici nelle ore di punta mattutine.

Voglia di cambiamento

"Potrebbe non sorprende questo dato, d’altronde prima del 2013, Napoli non aveva neppure un centimetro di piste ciclabili, quindi basta questo per far capire il ritardo di decenni che ci portiamo dietro. In realtà però Napoli in un anno tra il 2018 ed il 2019 raddoppia quasi del 100% il numero di ciclisti. Allora qual è la notizia? La fotografia di un livello di arretratezza sugli indicatori legati alla mobilità sostenibile che ereditiamo o piuttosto il fatto che nonostante questa situazione, cittadini scelgono la bici come mezzo di trasporto? I cittadini vogliono cambiare abitudini di trasporto e già lo stanno facendo. La città deve accompagna questa voglia di cambiamento non più rinviabile, farlo bene e farlo rapidamente. Serve altrettanto supporto dai media qualificati come voi di NapoliToday, nel raccontare gli sforzi di una città che vuole cambiare, non il disastro che ci hanno lasciato, di cui non abbiamo colpe", è il commento di Luca Simeone, presidente del Tavolo per la promozione della ciclabiltà del Comune di Napoli.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Napoli usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore commerciante di Salvator Rosa, la cognata: "Non hanno voluto farle il tampone"

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

Torna su
NapoliToday è in caricamento