Maltempo sulla Campania, la Protezione Civile proroga l'allerta meteo

Prorogata la vigente allerta di colore "giallo"

La Protezione Civile della Regione Campania ha prorogato la vigente allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo fino alle 20 di oggi giovedì 11 aprile sulle seguenti zone 3 (Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sele e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento).

Si prevedono su queste zone "locali precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale", fenomeni che, in qualche punto del territorio, potrebbero assumere maggiore intensità innescando rischio idrogeologico localizzato con conseguenti effetti al suolo.

Si segnalano, tra le possibili conseguenze "ruscellamenti superficiali con possibile trasporto di materiale, allagamenti di locali interrati e a pian terreno, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua; rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, inondazioni dovute a criticità locali". Nell'avviso meteo si segnalano anche raffiche di vento nei temporali.

La Protezione Civile regionale raccomanda alle autorità competenti di mantenere in essere o attivare tutte le misure previste dai rispettivi piani di protezione civile, al fine di contrastare e mitigare i fenomeni previsti.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Fuorigrotta, tragico incidente stradale: muore una 15enne

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 15 al 19 luglio 2019

  • Orrore San Gennaro Vesuviano, la ricostruzione dalla tragedia

Torna su
NapoliToday è in caricamento