Chi era Masaniello? Su RaiStoria uno speciale dedicato al popolano rivoltoso

Nato Tommaso Aniello D'Amalfi, nel 1647 innescò la rivolta contro la monarchia spagnola che tassava in modo ingiusto il popolo. Luned' 19 febbraio su RaiTre uno speciale condotto da Paolo Mieli

Il giovane pescivendolo Masaniello si chiamava Tommaso Aniello D'Amalfi: si rese famoso nel 1647, quando diede il via alla rivolta del popolo napoletano contro la monarchia spagnola, che tassava in modo iniquo i napoletani. Della figura di Masaniello, che diventò poi il simbolo delle rivolte popolari in tutto il mondo, se ne parlerà domani, lunedì 19 febbraio, prima su RaiTre (13:15) e poi su RaiStoria (20:30), nella trasmissione 'Passato e presente'. Ospite del conduttore Paolo Mieli sarà la professoressa Vittoria Fiorelli.

Si parlerà della rivolta napoletana del luglio 1647: Napoli fu messa a ferro e fuoco dal suo stesso popolo, con Masaniello a capo della sommossa. Il giovane morì in seguito a un attentato il 16 luglio. Aveva 27 anni e divenne simbolo del riscatto popolare contro la tirannia del potere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Un Posto al Sole, anticipazioni: pesanti le accuse per Diego

  • La migliore pizza fritta del mondo è di Melito: per celebrare il titolo pizze gratis per tutti

  • Raffica di controlli al Rione Sanità: centinaia di persone identificate

  • Vaselina: un ottimo lubrificante ma non per tutto

Torna su
NapoliToday è in caricamento