“L'Amica geniale”: la Rai taglia una scena di violenza

Proteste sul web da parte di molti spettatori che hanno visto l'edizione integrale Hbo trasmessa da Tim Vision

L’“Amica geniale” appassiona e divide. La prima stagione della serie tv tratta dai romanzi di Elena Ferrante sta facendo discutere in queste ore per alcuni fotogrammi tagliati relativi alla sesta puntata intitolata “L’Isola” e trasmessa martedì scorso. Ad essere state tagliate alcune scene relative ad una violenza sessuale ai danni di Lena. Gli spettatori della Rai hanno visto la puntata ambientata ad Ischia assistendo ad un bacio nella notte strappato da Donato Sarratore.

Chi invece ha visto la puntata su Timvision, dove si trova la versione integrale così come è andata in onda negli Stati Uniti su Hbo, ha invece assistito ad una scena di violenza con una mano che scendeva nelle parti intime della ragazza. Alcuni hanno protestato per la scena tagliata rispetto al libro della Ferrante difendendo l’integrità dell’opera. Immediata è arrivata la posizione della Rai che ha sostenuto di aver tagliato la scena per tutelare il pubblico più giovane che comunque segue la serie. Un dibattito ancora acceso. Nel frattempo i due episodi finali che andranno in onda il 18 dicembre

Potrebbe interessarti

  • Le tignole: cosa sono e perché è meglio non averle in casa

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Contro il melanoma a Napoli tecnologia digitale e visite gratis

  • Riapre la piscina della Mostra d'Oltremare dopo 3 anni

I più letti della settimana

  • Dramma per una famiglia napoletana in vacanza: 42enne muore mentre fa il bagno

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Tragedia a Scalea, muore turista napoletano: "Te ne sei andato troppo presto"

  • Dramma in autostrada, motociclista muore decapitato

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

  • Si è spenta l'attrice Ilaria Occhini: da 50 anni era la moglie di La Capria

Torna su
NapoliToday è in caricamento