Come preparare il caffè napoletano: i 4 errori da non commettere

Troppo amaro, troppo acquoso, bruciato? Ecco gli sbagli da non commettere

A Napoli il caffé è arte, rito, passione, mito. In cucina, nella nostra città, si apprende prima a fare il caffè e poi tutto il resto. Se quello che prepari tu però non è il massimo perché troppo forte o troppo acquoso, al sapore di bruciato o di semplice acqua calda, ecco dove sbagli:

La moka nuova

Con una macchinetta  appena comprata non sarà mai possibile preparare un buon caffè. La moka deve letteralmente assorbire l'aroma della miscela, quindi dovrai usarla almeno una decina di volte prima che riesca a tirare fuori un caffè decente.

Il consiglio: se hai appena acquistato una nuova moka, preparala più volte caricandola con fondi di caffè. Ricorda inoltre che la moka non va mai lavata con il sapone, men che mai se all'aceto o al limone. L'aroma resterebbe infatti imprigionato nella macchinetta per poi passare al caffè rendendolo imbevibile. Per pulire la macchinetta sono sufficienti acqua tiepida e uno spazzolino a setole morbide che consentirà di eliminare qualsiasi deposito di caffè e di calcare.

Il fuoco 

Il primo segreto per un ottimo caffè è non andare di fretta. La miscela, infatti, sprigiona tutto il suo gusto solo se l'acqua in ebollizione risale dalla caldaia lentamente. Il bruciatore deve quindi essere quello piccolo e il fuoco tenuto medio-basso, senza mai alzarlo.

Il consiglio: se la tua macchinetta spruzza caffè dai lati sporcando ovunque, è colpa della guarnizione usurata. Per risolvere il problema basterà cambiarla.

L'acqua

L'acqua nella caldaia non deve mai superare la valvola, ma fermarsi esattamente alla sua metà e in nessun caso dovrà fuoriuscire dal filtro.

Il consiglio: la bontà del caffè napoletano è sempre stata legata alla bontà della sua acqua. Gli ultimi dati sono più che confortanti: l'acqua che viene dai rubinetti delle nostre case è ottima, quindi il caffè non si prepara con l'acqua minerale.

La miscela

Il filtro della moka deve essere interamente riempito di caffè con un cucchiaino, senza schiacciare ma anche senza economizzare perché la miscela dovrà superare di almeno mezzo dito (e non di più) il bordo dell'imbuto.

Il consiglio: tra le caratteristiche della polvere di caffè c'è quella di assorbire gli odori. Per non bere un caffè aromatizzato all'aglio o alla cipolla o al pesce, conservatelo in un contenitore a chiusura ermetica, possibilmente in vetro o acciaio, da riporre lontano da fonti di calore e luce eccessiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Se ne va uno stimato professionista": San Giorgio piange il quarto decesso per Coronavirus

  • Lapo Elkann promette aiuti a Napoli: “Non posso dimenticare le mie origini”

  • Pepe Reina: "Ho avuto il Coronavirus. E' come essere travolti da un camion"

  • Napoli senza smog con il lockdown: l'aria pulita riduce anche la potenza del Coronavirus

  • Lutto in Prefettura, muore 65enne nel giorno del suo compleanno

  • "A Napoli c'è anche un'eccellenza": il post di Mentana fa indignare i napoletani

Torna su
NapoliToday è in caricamento