Gli animali domestici sono pericolosi per i bambini: vero o falso?

Cosa fanno davvero gli animali domestici ai bambini

Sono numerose le ricerche effettuate per stabilire gli effetti della presenza in casa di un animale domestico, in particolare se ci sono neonati e bambini. Ecco alcuni dei risultati:

Allergie

Una recente ricerca del Department of Public Health Sciences dell'Henry Ford Hospital di Detroit ha dimostrato una volta per tutte che vivere con un animale domestico rinforza il sistema immunitario dei bambini, sia contro l'attacco di virus e batteri sia contro le più comuni forme di allergia.

Affettività

Avere un animale domestico insegna ai bambini cosa vuol dire prendersi cura di un essere vivente. Anche compiti semplici come dare il cibo al pesce rosso o cambiare l’acqua al gatto renderanno il bambino partecipe nella cura dell’animale, insegnandogli ad essere responsabile.

Apprendimento

I bambini che parlano con un animale domestico mostrano costanti miglioramenti nell'apprendimento, in particolare nelle abilità di lettura: la presenza di un animale, tra l'altro, aiuta a ridurre lo stress da prestazione dei piccoli scolari.

Emotività

Soprattutto per i più piccoli, avere accanto un amico fedele, sempre disponibile al gioco e alle coccole, da stringere forte nei momenti più difficili, è fondamentale per superare le piccole delusioni o i momenti di solitudine. Un animale domestico, dunque, rende i bambini più sicuri e forti.

Gli animali domestici, comunque, fanno bene a tutti, indipendentemente dall'età. Ecco perché:

Stress

Gli animali domestici aiutano a concentrasi sul presente, distraendoti da pensieri angoscianti o preoccupazioni che riguardano il passato o il futuro. Accarezzare un amico di pelo stimola inoltre il rilascio di ossitocina: l'effetto vale per entrambi e diminuisce i livelli di stress. Il contatto con gli animali aiuta la psiche, aumenta l’attività celebrale ed è appagante da ogni punto di vista. La presenza costante, affettuosa e anche impegnativa degli amici a quattro zampe è determinante per alleviare il senso di solitudine.

Forma fisica e Salute

Uno studio recente ha dimostrato che chi accudisce un amico a quattro zampe è mediamente più magro e in forma di chi non ha animali domestici: avere un cane, per esempio, comporta almeno 4 passeggiate al giorno e, in ogni caso, movimento fisico. Camminate, corse all’aria aperta, nuotate al mare: le attività da fare con un cane, ad esempio, sono davvero tantissime e consentono di guadagnarci in forma migliorando il reciproco legame. Anche per questo, avere un animale domestico riduce il rischio di malattie cardiovascolari: una ricerca dell’American Heart Association ha infatti dimostrato che, chi possiede un cane, essendo meno stressato e facendo più moto, sarebbe meno esposto ad alcuni importanti fattori di rischio quali il sovrappeso, il diabete e la pressione alta.

Socializzazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Passeggiare con il cane come anche solo andare al negozio di animali per comprare il cibo ai pesci rossi sono tutte attività che aiutano a socializzare e conoscere persone nuove, con in comune l’amore per gli animali. La possibilità/necessità di parlare con altri aiuta a sentirsi meglio, giorno dopo giorno. Uno studio condotto da Dog's Trust ha dimostrato che chi va a spasso con il cane risulta più attraente e ha realmente più probabilità di fare conoscenze e stringere amicizie.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Luca: "Picco di contagi a inizio maggio. Stringiamo i denti o giugno e luglio chiusi in casa"

  • Coronavirus, tutti gli aggiornamenti del 5 aprile a Napoli e in provincia

  • Lettera ai figli dopo la morte: "Quando la leggerete non ci sarò più"

  • Scossa di terremoto nella notte: preoccupazione nell'area flegrea

  • Igiene orale e difese immunitarie: qual è la connessione?

  • Coronavirus, il bel gesto del portiere napoletano Sepe: non chiede gli affitti ai suoi inquilini

Torna su
NapoliToday è in caricamento