Fermato per controlli, la scoperta nel bagagliaio dell'auto: nascondeva 60 serpenti

Denunciato un allevatore abusivo di Mugnano. Con lui anche due falsi animalisti che invece trasportavano quattro tartarughe. È maxi operazione contro il traffigo di animali esotici

Serpenti

Nel bagagliaio della sua auto nascondeva 60 serpenti, accatastati in due scatole di polistirolo. È l'incredibile scoperta – a Giugliano – operata dal Nucleo Investigativo Antibracconaggio di Aversa. Denunciato l'uomo, un allevatore abusivo di Mugnano. A darne notizia è il sito Il Meridiano.

Si tratta di uno dei casi scoperti nell'ambito di un'operazione volta a fronteggiare il traffico illegale di fauna esotica. Sorpresi anche due falsi animalisti trovati con quattro testuggini nel bagagliaio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione, partita in occasione della Fiera Internazionale dei rettili e degli anfibi di Trentola Ducenta, si è allargata sui territori ai confini tra Napoli e Caserta. Fino ad ora sono state denunciate ben 24 persone. In totale sono stati sequestrati 340 serpenti, e 732 altri animali fra mantidi religiose, scarabei, rane, rospi, tritoni, salamandre e raganelle, e tartarughe (78).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • De Luca rilancia la movida: "Cinema all'aperto e musica nei locali: apriamo tutto"

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Grave lutto nel mondo dell'imprenditoria: addio al noto designer Roberto Faraone Mennella

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento