Mugnano, continua la pulizia delle caditoie sul territorio comunale

Gli interventi, che andranno avanti fino al 27, interesseranno via Trieste, via Cirillo, via Martiri d’Ungheria, via Pepe, Via Indipendenza, via Cavallino, via Marco Polo, via Salvator Rosa e via Murelle

MUGNANO – Continua la pulizia delle caditoie contro il rischio di allagamenti, iniziata a dicembre. Questa settimana gli operai della Teknoservice si occuperanno di ripulire le caditoie localizzate lungo via Trieste, via Cirillo, via Martiri d’Ungheria, via Pepe, Via Indipendenza, via Cavallino, via Marco Polo, via Salvator Rosa e via Murelle. Gli interventi sono partiti già questa mattina e continueranno sino a venerdì 27.

“Dopo aver ripulito le caditoie dislocate nelle aree a maggior rischio allagamento e nel rione Zi Peppe, zona nella quale questo tipo di servizio non veniva effettuato da anni – spiega il sindaco Luigi Sarnataro – stiamo provvedendo pian piano alla pulizia di tutte le caditoie presenti sul territorio. La tempistica è fondamentale, dato che per le prossime settimane sono previste piogge particolarmente intense. D’ora in poi – conclude  il primo cittadino –  questo ed altri servizi relativi all’igiene urbana saranno anche monitorati e controllati dal neo assessore all’Ambiente, l’ingegnere Valerio Capasso. In questi giorni chiedo la massima collaborazione ai residenti delle strade interessate dagli interventi, in particolar modo di far attenzione a lasciare libero l’accesso alle caditoie”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prove d'evacuazione dei Campi Flegrei, un milione di telefoni squilleranno in contemporanea

  • Allerta meteo su Napoli, parchi cittadini chiusi il 16 ottobre

  • Volo Napoli-Torino, atterraggio d'emergenza a Genova

  • Temporali in arrivo su Napoli e Campania: allerta meteo della Protezione Civile

  • Eruzione Campi Flegrei, simulata l'evacuazione anche a Napoli

  • Folle fuga in tangenziale dopo aver rubato un'auto: travolgono le auto incolonnate nel traffico

Torna su
NapoliToday è in caricamento