“Giornata Mondiale dell’Acqua”: erogazione gratis dalle Case dell'Acqua di Pomigliano, Cimitile e Camposano

Prelievi gratuiti dal 21 al 23 marzo. L'iniziativa, promossa da Acquatec e GORI, ha lo scopo di sensibilizzare all'utilizzo delle strutture erogatrici pubbliche per fini ambientali

Acquatec, di concerto con la GORI, in occasione della “Giornata Mondiale dell’Acqua”, prevista per mercoledì 22 marzo, comunica che sarà possibile prelevare gratuitamente l’acqua presso tutte le Case dell’Acqua GORI ubicate nei Comuni di Pomigliano D’arco, Camposano e Cimitile a partire dalla mattina di martedì 21 fino alla notte di giovedì 23 marzo. 

L’iniziativa promossa da Acquatec e GORI ha lo scopo di sensibilizzare e divulgare l’utilizzo delle strutture erogatrici pubbliche disincentivando l’acquisto di acqua imbottigliata ed evitare così lo spreco di plastica. 

La promozione riguarderà le Case dell’Acqua di Pomigliano d’Arco (Viale Grosseto e Piazza Primavera), Camposano (piazza I Maggio) e Cimitile (via Giovanni Paolo II).   

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Cimitero di Poggioreale, ossa ammassate in un loculo lasciato aperto

    • Cronaca

      Vaccini obbligatori, l'allarme delle Asl: “Non potremo soddisfare tutte le richieste”

    • Cronaca

      Alfano a Napoli: "In bocca al lupo a de Magistris. Noi vera alternativa a sinistra ed estremisti"

    • Cronaca

      Tragedia a Frattamaggiore: donna in attesa del quarto figlio si toglie la vita

    I più letti della settimana

    • I volontari di "Sii Turista Della Tua Città" ripuliscono Coroglio

    • Ischia, turismo sostenibile con la mobilità elettrica

    • Festival dello Sviluppo Sostenibile: a Napoli l'evento inaugurale

    • Le Passeggiate del Cambiamento: l'antica scala della Pedamentina

    • "Motorizzazioni in Campania al collasso": tavola rotonda al congresso della Confarca

    • Fattorie didattiche aperte: al via l’undicesima edizione

    Torna su
    NapoliToday è in caricamento