Città intelligenti, Napoli tra le peggiori e meno vivibili d'Italia

È la fotografia scattata da Fpa – la società che organizza Forum Pa a Roma - con la sua ricerca ICity Rate. Tutti i dettagli

Napoli non è una “città intelligente”. È la fotografia impietosa scattata dal Fpa – la società che organizza Forum Pa a Roma, tra pubblica amministrazione e imprese – con la sua ricerca ICity Rate.

Si tratta di un rapporto annuale che analizza il percorso dei capoluoghi italiani verso città più intelligenti, cioè più vicine ai bisogni dei cittadini, più inclusive e vivibili. Le diverse “dimensioni urbane” analizzate nel rapporto, ciascuna ottenuta attraverso molteplici variabili e indicatori, hanno ognuna una propria classifica. Infine, tutti i dati vengono trasformati e aggregati in un valore di sintesi che consente una graduatoria finale.

La classifica vede in testa Milano, Bologna e Firenze, ma soprattutto nessuna città del Sud nella top 10. Anzi, è necessario scorrere la graduatoria fino al 47mo posto per trovare Cagliari. Napoli è 82ma su 106, più in alto di 7 posizioni rispetto all'anno precedente.

In generale, il Paese presenta realtà molto eterogenee con importanti polarizzazioni sia tra il Nord e il Sud, sia tra aree metropolitane e piccoli centri urbani. Un punto in particolare viene sottolineato dagli autori della ricerca: il “pesante ritardo strutturale rappresentato da gran parte delle città del Sud e dalla Capitale (pur con qualche debolissimo segnale di movimento) difficilmente colmabile, se non intervengono forti azioni correttive, nei tempi necessari”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nelle diverse classifiche Napoli riporta performance preoccupanti. Per “Suolo e territorio” e “Legalità e sicurezza” è la peggiore città d'Italia, 106ma. Grave anche la situazione nei campi “Occupazione”, 95ma, e “Istruzione”, 92ma. Ancora negative le posizioni in fatto di “Acqua e aria” (86ma), “Governance e partecipazione” (80ma), “Ricerca e innovazione” (78ma), “Crescita economica” e “Rifiuti urbani” (70ma), e “Mobilità sostenibile” (61ma).
Meglio la situazione in fatto di “Energia” (59ma), “Verde urbano” (51ma), “Cultura e turismo” (40ma) e “Crescita digitale” (25ma).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Frecce tricolori a Napoli: le immagini spettacolari

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

Torna su
NapoliToday è in caricamento