Tony Colombo: "De Magistris dovrebbe chiedere scusa a mia moglie"

"E' stato lui a generare tutto questo! Tina ha un figlio di 11 anni che da giorni non dorme per questa questione", denuncia il cantante neomelodico

“Il Sindaco dice di non voler contribuire a fare un film su di me – afferma Colombo -, ma evidentemente ha dimenticato che è stato lui a battere il ciak in quanto è stato lui il giorno del mio matrimonio ad inviare un comunicato stampa intitolato: “Polizia Municipale: multe, controlli e interventi per rito civile matrimonio Colombo” a tutti i media favorendo così la diffusione di una notizia non vera, che è stata poi amplificata sui social e sui giornali con paragoni inappropriati e lesivi riguardanti soprattutto Tina”. “De Magistris dovrebbe chiedere scusa a mia moglie – esclama il cantante -, è stato lui a generare tutto questo! Tina ha un figlio di 11 anni che da giorni non dorme per questa questione”.

“Il Sindaco ha definito in modo dispregiativo il mio matrimonio come ‘una rappresentazione farsesca che appartiene ad un segmento di città che evidentemente esiste’ – continua Tony Colombo -, ebbene gli ricordo che questo segmento è composto da migliaia di cittadini, molti dei quali per ingenuità di pensiero o perché credenti nel voto alternativo o perché lo hanno creduto ‘uomo del popolo’ (lui si definisce così) lo hanno votato. Dovrebbe dunque chiedere scusa anche a tutti questi napoletani che sta emarginando e che invece sono cittadini di Napoli come tutti gli altri!”.

"Non è la D'Urso live"

“Se penso a Francesco Emilio Borrelli mi si concretizza avanti agli occhi la figura di un politico in perenne campagna elettorale che non ha il coraggio, e forse la voglia e/o le capacità, di affrontare e risolvere con serietà i numerosi problemi della regione Campania – continua il cantante -. Attacca il cittadino che sbaglia attraverso i social e i giornali, dovrebbe – visto il ruolo che riveste e i contatti che sicuramente avrà – affrontare le autorità preposte al controllo di chi infrange le regole. E’ troppo facile prendersela con il singolo cittadino, è più complesso rimettere in riga il sistema”. “Borrelli dice che non si sente rappresentato da me e Tina, mi dà del bugiardo e dice che stiamo facendo fare una brutta figura a Napoli. Ho dimostrato di non essere bugiardo esibendo i permessi in mio possesso. Napoli fa brutta figura quando i media parlano di problemi di cui sono vittime da anni i napoletani e che la politica non riesce, o forse non vuole, risolvere. Non accetto che si facciano allusioni negative nei confronti di mia moglie, e lui ne ha fatte: prenderò sicuramente dei provvedimenti nei suoi confronti!”.

Potrebbe interessarti

  • Formiche: tutti i rimedi per allontanarle di casa

  • Il miglior bartender d'Italia è Salvatore Scamardella

  • Sai quali sono gli alimenti da non congelare a casa?

  • Per gli atleti delle Universiadi un soggiorno da sogno sulla MSC Lirica

I più letti della settimana

  • Morta sull'Asse mediano: la vittima è Imma Papa

  • Un Posto al Sole, anticipazioni dal 24 al 28 giugno: Diego si mette nei guai

  • Muore noto commerciante: il cordoglio sui social

  • Tragico incidente sull'Asse Mediano: morta una donna

  • Un napoletano conquista All Together Now: Rega vince con Pino Daniele e De Crescenzo

  • E' morta Loredana Simioli, raccontò il cancro con grande coraggio

Torna su
NapoliToday è in caricamento