Nathalie Caldonazzo ricorda Massimo Troisi

E' stata la sua compagna negli ultimi suoi due anni di vita. “Aveva paura della morte ma esorcizzava da buon napoletano”

Nuove rivelazioni sulla vita e sulla morte di Massimo Troisi. A farle, nel corso della trasmissione condotta da Caterina Balivo, è stata Nathalie Caldonazzo, la showgirl compagna dell'amato attore napoletano negli ultimi due anni di vita. "Quando ero piccola - ha raccontato la Caldonazzo a 'Vieni con me' - mia mamma mi portò a vedere i suoi film ma io non mi divertivo, non lo capivo. Poi conoscendolo ho scoperto una persona molto bella, particolare". Non sono mancate poi indiscrezioni sul primo incontro, in un locale a Roma.

"Troisi mangiava e mi fissava. Uscendo io l’ho salutato, perché mi aveva fissato per tutto il tempo, e lui è rimasto stupito. Poi mi ha cercato per una settimana ed è riuscito a trovare il mio numero di telefono, cosi siamo usciti a bere un caffè. Avevo 24 anni, lui 39. Quando va via il tuo compagno di vita stai male. Ci ho messo tanto a riprendermi, ma sono contenta di averlo conosciuto". E in ultimo un ricordo legato alla malattia di Troisi: "Aveva paura della morte, ma da buon napoletano esorcizzava, faceva finta di non avere quella patologia”.

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino: come difendersi e cosa fare in caso di morso

  • Spiagge: i 3 lidi più belli di Napoli dove viziarsi e divertirsi

  • Cardarelli: presto visite ed esami si prenoteranno nella farmacia vicino casa

  • Come eliminare la puzza dal tuo bidone della spazzatura

I più letti della settimana

  • Lancia la figlia dal 2° piano e si butta giù: morta sul colpo la bimba di 16 mesi

  • Addio Paolo: è lui il 26enne rimasto ucciso in un incidente lungo via Marina

  • Dramma in via Marina, scooter contro auto: muore 26enne

  • Tragedia a Mergellina, 22enne si lancia dal settimo piano: muore sul colpo

  • Bimbo ingerisce soda caustica: ricoverato in gravi condizioni al Santobono

  • Renzo Arbore e il saluto a De Crescenzo: “Lucià ti abbiamo portato a Napoli”

Torna su
NapoliToday è in caricamento